Autismo, l’Ateneo di Messina e il Cus Unime scendono in acqua per “L’Ab-bracciata collettiva”

Anche Messina partecipa alla maratona competitiva no-stop che coinvolgerà in contemporanea 12 località italiane. Vincerà la città in cui i partecipanti hanno nuotato per più chilometri

L’Università di Messina e il CUS UniMe scendono in acqua per dare il proprio significativo contributo all’iniziativa di sensibilizzazione sociale all’autismo e ai disturbi mentali gravi che si terrà sabato 30 e domenica 31 marzo, presso la piscina comunale “G. Campagna”. L’evento, denominato “Ab-bracciata collettiva”, è una maratona competitiva no-stop che coinvolgerà in contemporanea 12 località italiane. Vincerà la città in cui, nelle 30 ore previste, i partecipanti hanno nuotato per più chilometri.

Inclusione e beneficenza saranno gli ingredienti di una manifestazione in cui gli studenti, gli atleti, e il personale tutto, daranno prova dell’impegno dell’Università e del CUS, ritrovandosi nella Piscina Comunale, sabato 30 dalle ore 23 fino a notte fonda, assieme a chiunque (amici, parenti, …) senta di voler promuovere la cultura inclusiva.

Il settore Special Needs del CUS UniMe scende in acqua domenica 31, dalle 11 alle 13, per promuovere la cultura dello sport nel mondo della disabilità.

E’ possibile contribuire in due modi:

Aderendo alla Raccolta fondi

È possibile aderire all’iniziativa contribuendo alla raccolta fondi. Per le donazioni occorrerà recarsi presso la piscina comunale dalle 07.30 di sabato 30 alle 13.30 di domenica 31. La somma raccolta grazie alla beneficenza dei messinesi sarà devoluta interamente alle famiglie che non hanno le condizioni economiche per sostenere le spese delle terapie dei propri figli e per garantire ai ragazzi la Terapia Multisistemica in Acqua (TMA metodo Caputo-Ippolito).

Partecipando alla Maratona

È possibile aderire all’iniziativa partecipando alla maratona. Si potrà nuotare o anche solo galleggiare in corsia, per almeno 15 minuti; più si è, migliore sarà il risultato di Messina nella competizione con le altre città.
Gli studenti e il personale dell’Università e del CUS, che non sono iscritti al CUS UniMe, interessati all’ingresso in  piscina negli orari riservati all’Università e al CUS-UniMe (sabato 30, dalle ore 23 e domenica 31 dalle 11 alle 13), devono comunicare la propria adesione, via e-mail all’indirizzo servizi.dd@unime.it, con Oggetto: ab-bracciata collettiva, indicando nome e cognome dei partecipanti (amici, parenti) e allegando il documento d’identità e il certificato medico di ciascuno. Sarà anche possibile presentarsi direttamente in piscina, ed esibire il certificato medico o firmare una liberatoria sollevando la piscina da ogni responsabilità, ma in questo caso l’organizzazione non garantisce sui tempi di attesa per l’ingresso in acqua.

Studenti e il personale dell’Università con disabilità sono pregati di contattare, via e-mail all’indirizzo servizi.dd@unime.it, con Oggetto: ab-bracciata collettiva, per verificare preventivamente l’accessibilità alla struttura.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...