Claudio Chiappucci a Reggio Calabria: la leggenda del ciclismo a Palazzo Alvaro [FOTO e INTERVISTE]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Claudio Chiappucci a Reggio Calabria: la leggenda del ciclismo italiano a Palazzo Alvaro per raccontare le strategie di gara e le fughe che lo hanno incoronato campione

Grande entusiasmo a Palazzo Alvaro di Reggio Calabria per la presenza del campione del ciclismo Claudio Chiappucci protagonista del Workshop intitolato “In fuga per la leggenda’’ organizzato Decathlon Italia Gioia Tauro e Asi Italia con UniReggio. La straordinaria leggenda, campione amatissimo del ciclismo andato tre volte al podio nel Tour de France, primo al Giro d’Italia e vincitore di una Milano-Sanremo ha raccontato le strategie di gara, le pedalate rotonde, le rampe più ripide, lo sprint sulle due ruote, le volate e le fughe che lo hanno incoronato uno dei più grandi protagonisti a due ruote. L’evento è stato introdotto dal Presidente UniReggio Prof. Paolo Antonio Ferrara che anche questa volta ha mostrato l’intenzione di arricchire l’offerta formativa del curricolo di studi del Corso di Laurea in Fisioterapia con presenze significative del panorama nazionale. A seguire l’intervento del Vicepresidente ASI Italia Dott. Tino Scopelliti, la cui presenza richiama il senso dell’ampio coinvolgimento di tutte le fasce sociali nella pratica sportiva e della diffusa partecipazione della tifoseria del ciclismo su strada nella specialità che ha la prerogativa di animare le vie e le piazze, suscitando interesse. Di seguito il Consigliere Regionale della Calabria Delegato per lo Sport e le Politiche Giovanili On. Giovanni Nucera e il Dott. Cesare Binetti Direttore Decathlon Gioia Tauro, che ha in atto la collaborazione con UniReggio, illustra come il centro di attività commerciale rappresenti un punto di riferimento per molte iniziative a scopo sociale.

Nel Workshop è intervenuto il Primario di Cardiologia dell’Ospedale Santa Maria degli Ungheresi di Polistena Dott. Vincenzo Amodeo che ha parlato sui “Disordini del ritmo cardiaco nello sportivo” e del Dirigente Medico U.O.C. Recupero e Riabilitazione G.O.M. di Reggio Calabria Dott. Vincenzo Polimeni sull“Ergonomia funzionale nel ciclismo quale approccio ludico-sportivo”. A completare la costruzione della lezione multidisciplinare sono stati: il Responsabile del Reparto Ciclismo Decathlon Gioia Tauro Dott. Vittorio Mastroianni che ha presentato alcuni “Tipi di bici e le loro caratteristiche: i benefici del pedalare” e il Dott. Bruno Idà Responsabile Ricerca FarmaLife che ha spiegato “L’importanza del benessere col naturale”. A concludere è proprio la massima attrattiva della giornata il campione della “tappa delle tappe” Claudio Chiappucci che si è raccontato come uomo ed atleta con semplicità. La forma fisica e la preparazione tecnica dell’agonista sono in sintonia con la formazione degli studenti di Fisioterapia, presenti per attingere da lui passione e capacità tecniche.

Claudio Chiappucci ha voluto anche ricordare, ai nostri microfoni, l’amico Marco Pantani: “ho fatto 4 anni con lui, ammirando il suo cambiamento e la sua crescita. E’ arrivato come un giovane dilettante, voleva scoprire il mondo del professionismo. Era molto caparbio, non tralasciava nulla. Aveva stima di sè e tanta precisione in quello che faceva, questo mi ha lasciato il segno, il Pirata è riuscito a tirare fuori tutto quello che aveva in corpo. Io posso parlare per come l’ho conosciuto prima che accadesse tutto quanto, ovvero all’inizio della sua carriera. Era un corridore con grandi qualità, che ha dimostrato il suo valore. Dopodiché lui ha cambiato squadra, ha raccolto i suoi frutti ma è arrivato a fine carriera abbandonato da quelli che sembravano i suoi veri amici. Ha mostrato delle difficoltà, ma non è stato capito“.

Claudio Chiappucci a Reggio Calabria: “Pantani? Lo hanno abbandonato” [VIDEO]

Reggio Calabria: workshop “In fuga per la leggenda’’, intervista al Primario Amodeo [VIDEO]

Reggio Calabria: workshop “In fuga per la leggenda’’, intervista al Presidente UniReggio [VIDEO]


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...