Reggio Calabria: iniziative dei 5 Stelle sul reddito di Cittadinanza e Quota 100. Dieni: “abbiamo dato dignità ai cittadini” [FOTO e INTERVISTE]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Reggio Calabria: iniziative dei 5 Stelle sul reddito di Cittadinanza e Quota 100. Dieni: “In questi anni abbiamo avuto governi che si sono occupati di banche e lobby. Noi abbiamo invertito la rotta e trovato le risorse per ridare dignità a tutti quei cittadini che non riescono a trovare una occupazione”

“In questi anni abbiamo avuto governi che si sono occupati di banche e lobby. Noi abbiamo invertito la rotta e trovato le risorse per ridare dignità a tutti quei cittadini che non riescono a trovare una occupazione”. Con queste parole la portavoce alla Camera del Movimento 5 Stelle Federica Dieni ha presentato, a Reggio Calabria, le nuove misure del Reddito di cittadinanza, di Quota 100 e della Pensione di cittadinanza. All’iniziativa, che rientra nel ciclo di incontri che il Movimento sta promuovendo per spiegare nel dettaglio i nuovi provvedimenti, hanno partecipato anche i parlamentari 5 stelle Giuseppe Fabio Auddino e Riccardo Tucci. L’evento ha riscosso l’attenzione di un gran numero di cittadini, che hanno occupato in ogni ordine di posto il Teatro metropolitano di Reggio. Ai partecipanti sono state illustrate nel dettaglio, con l’aiuto di slide, i nuovi provvedimenti governativi e spiegate le modalità per accedere alle misure. “Il Rei – ha detto ancora Dieni – non era stato portato a conoscenza di tutti i cittadini. Noi, invece, stiamo dando la massima pubblicità al Reddito di cittadinanza, che darà finalmente dignità a tutti quei cittadini che sono stati abbandonati dalle istituzioni. Il Reddito di cittadinanza, inoltre, metterà in circolo risorse che, se assegnate alle classi più agiate, verrebbero risparmiate e non reinvestite”. Dieni ha anche parlato della misura Quota 100: “Vogliamo smantellare la legge Fornero. Fino al 28 febbraio si potrà consentire, a chi ha 62 anni di età e 38 di contributi, di andare in pensione. In questo modo, sarà possibile anticipare la pensione di cinque anni. È una grande occasione che libererà nuovi posti di lavoro in tutto il Paese. Sono già state presentate oltre 60mila domande, mentre, per quanto riguarda il mondo della scuola, se ne prevedono più di 20mila”. Tucci ha ribadito la sicurezza di tutte le procedure: “Ci saranno controlli serrati. Chi fa il furbo rischia da due a sei anni di galera. Ci hanno accusato di dire frottole, invece il Reddito di cittadinanza oggi è legge”. “Il Reddito di cittadinanza – ha puntualizzato Auddino – è una misura a cui teniamo molto e che va incontro a chi si trova in condizioni di assoluta povertà”. “Molti dei rappresentanti di quei partiti che hanno tentato di osteggiare queste misure – ha concluso Dieni – oggi stanno facendo iniziative per spiegare il Reddito di cittadinanza o si fanno avanti per chiedere documenti, col fine di aiutare qualcuno ad andare in pensione prima. È allora importante ribadire che nessuno deve concedere niente: ormai si tratta di diritti garantiti da leggi dello stato”.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...