Reggio Calabria, boss della ‘Ndrangheta scrivono al giudice Roberto Di Bella: “grazie per il lavoro di recupero per i nostri figli, continui così”

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Roberto Di Bella, presidente del tribunale per i minori di Reggio Calabria, riceve lettere da detenuti e anche da boss reclusi al 41bis, per il suo impegno a favore del ‘recupero’ dei figli di affiliati alla ‘ndrangheta

Il presidente del tribunale per i minori di Reggio Calabria, Roberto Di Bella, riceve lettere da detenuti e anche da boss reclusi al 41bis, che lo invitano a proseguire nel suo lavoro. Le riceve per il suo impegno a favore del ‘recupero’ dei figli di affiliati alla ‘ndrangheta. Al suo impegno si e’ ispirata di recente la fiction di Rai1 “Liberi di scegliere”, con Alessandro Preziosi nel ruolo del magistrato. Ad affermare la ricezione di queste lettere è stato Di Bella durante un’intervista rilasciata a gNews, il quotidiano di informazione del Ministero della Giustizia. “Avessi avuto io questa possibilita’, probabilmente, oggi non sarei qui“, gli ha scritto un detenuto.


Valuta questo articolo

Rating: 4.3/5. From 11 votes.
Please wait...