Previsioni Meteo, il Ciclone che ha investito l’Italia si allontana: adesso gli ultimi giorni d’inverno in Calabria e Sicilia

Previsioni Meteo, il Ciclone che ha flagellato l’Italia ha raggiunto la Libia: temperature in aumento in tutto il Paese, la sfuriata fredda si è già conclusa. Fine Febbraio con l’Anticiclone delle Azzorre

Previsioni Meteo – Il Ciclone che ha colpito l’Italia in modo molto violento e veloce nella giornata di ieri, si è allontanato verso Sud e al momento si trova in Libia: dopo aver investito in modo particolarmente pesante Malta nella notte, adesso si sta abbattendo sul Nord Africa mentre nel nostro Paese le condizioni del tempo sono migliorate. Il vento, seppur ancora sostenuto, è in fase di attenuazione: restano i danni della tempesta che ieri ha letteralmente devastato le Regioni tirreniche con raffiche di 140km/h tra Lazio, Abruzzo e Campania. Gravi danni anche in Calabria e Sicilia dove il Grecale ha raggiunto i 100km/h nella notte. Tutti i problemi che si sono verificati (purtroppo ci sono stati 4 morti, oltre 20 feriti e danni molto pesanti), sono stati provocati dal vento. Nessun problema, invece per le precipitazioni che così come previsto, sono state blande. Soltanto in Calabria e Sicilia ci sono state nevicate degne di nota, ma sui rilievi oltre i 500600 metri di quota. Non c’è stato alcun tipo di gelo ne’ ha nevicato sulle coste o a quote particolarmente basse. Dal punto di vista delle temperature, sono state 24 ore di normalità invernale adesso già superate. Già stamattina, infatti, le temperature sono tornate su valori decisamente miti in tutto il Paese: alle ore 12:00 abbiamo infatti ben +19°C a Imperia, +18°C a Laigueglia, +17°C a Loano e Marina di Alassio, +16°C a Rapallo e Lavagna, +15°C a Chiavari e Varazze, +13°C a La Spezia, +12°C a Genova. La Liguria è ancora una volta la Regione più calda d’Italia, ma anche nel resto del Paese e al Sud le temperature sono in sensibile aumento con +12°C a Palermo, Catania, Pisa e Latina, +11°C a Roma, Messina, Reggio Calabria e Cagliari, +10°C a Napoli, Bari, Firenze, Salerno e Caserta, +9°C a Torino, Taranto, Lecce, Foggia, Termoli, Brindisi, Benevento e Vieste, +8°C a Milano, Pescara, Frosinone e Barletta.

Adesso nei prossimi giorni avremo una persistenza del freddo al Sud, senza alcun eccesso: continuerà un  fresco spiffero balcanico che determinerà domani, Lunedì 25 Febbraio, qualche altra debole nevicata sui rilievi dell’Appennino centro/meridionale oltre i 500600 metri di altitudine. Avremo ancora venti tesi di Grecale, ma senza gli eccessi di ieri. Le scuole saranno chiuse a Sulmona, Fondi, Pozzuoli e Orta di Atella a scopo precauzionale (non si può escludere che altri sindaci non adottino analogo provvedimento nelle prossime ore). Saranno gli ultimi giorni d’inverno al Sud: le temperature aumenteranno costantemente nell’ultima settimana di Febbraio grazie alla risalita sempre più convinta da Sud/Ovest dell’Anticiclone delle Azzorre.

Questo stesso Anticiclone, sta garantendo sole pieno e clima mite su gran parte d’Europa da ormai due settimane, e si intensificherà ulteriormente nei prossimi giorni. Per il Nord Italia continua l’anomalia di un Febbraio travestito d’Estate: tra Lunedì 25 e Giovedì 28 Febbraio le temperature massime saliranno costantemente oltre i +20°C su tutto il Centro/Nord con picchi di +25°C al Nord/Ovest, persino nei fondovalle Alpini. Farà molto caldo anche in montagna, proprio come d’estate: lo zero termico schizzerà a 4.000 metri di altitudine, con alto rischio di valanghe.

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale:


Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE