Messina, 22enne ruba una moto e investe durante la fuga: diventa una torcia umana sull’asfalto, salvato miracolosamente da poliziotti eroici. E’ in Ospedale a Reggio [FOTO e DETTAGLI]

/

Messina: aveva il corpo ricoperto dalle fiamme: i poliziotti lo avvolgono in una coperta. A generare le fiamme un incidente tra una moto ed un’autovettura

Consueta attività di controllo del territorio nella zona Camaro a nord della città di Messina. Sono le 23:00 circa quando i poliziotti delle Volanti notano delle alte fiamme a circa 200 metri dal punto in cui si trovano. Si avvicinano al rogo generato da un sinistro tra una moto enduro risultata, successivamente, dagli accertamenti esperiti rubata, ed un’autovettura in sosta  accanto al quale giace per terra il corpo di un 22enne che è una torcia umana. Prontamente i poliziotti lo avvolgono in una coperta fornita da un residente della zona e notiziano con altrettanta velocità i Vigili del Fuoco. Gli operatori provano a spegnere, con gli estintori di cui sono provviste le auto di servizio, le fiamme provenienti dai mezzi coinvolti.

Il giovane, nei pressi della scuola Giorgio La Pira, a Camaro, alla vista di una volante della polizia, ha accelerato la sua corsa, cadendo rovinosamente sull’asfalto, dopo aver urtato un’auto parcheggiata sul ciglio della strada e nell’impatto, auto e moto hanno preso fuoco. Il ragazzo è stato trasportato e ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Piemonte di Messina e stamattina è stato trasferito presso gli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria.


Valuta questo articolo

Rating: 2.0/5. From 1 vote.
Please wait...