Ex province al collasso, Città Metropolitana di Messina “chiusa per fallimento”. Anci Sicilia: “Urge incontro tra Governo, Regione ed Enti Locali”

Ex province siciliane al collasso, a Messina Palazzo dei Leoni “chiuso per fallimento”. Anci Sicilia: “Accelerare per la ricerca di una soluzione”

“E’ necessario accelerare rispetto agli sforzi di questi ultimi mesi che hanno già portato ad alcuni importanti approfondimenti in sede tecnica per il superamento della prolungata situazione di difficoltà finanziaria in cui versano le città metropolitane e i liberi consorzi siciliani”. Lo ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di AnciSicilia, commentando la situazione delle ex province siciliane, ridotto al collasso per i prelievi forzosi dello Stato. Proprio oggi a Messina il sindaco metropolitano De Luca ha dato il via, non senza protesta da parte degli stessi dipendenti, alle ferie forzate dei lavoratori, fino a quando da Roma non giungeranno risposte soddisfacenti alla situazione in cui versa l’Ente.

“Sempre di più gli Enti intermedi dell’Isola si trovano nella condizione di non poter fare fronte ai loro compiti istituzionali- aggiunge Orlando- A ciò si aggiunga l’impossibilità di pagare le retribuzioni del personale e quello di non poter onorare i debiti nei confronti dei fornitori”.

“Al confronto sul  piano tecnico – continua il presidente Orlando – deve seguire adesso, con tempestività, una soluzione in sede politica sia attraverso la previsione di specifiche norme, sia rispetto ad un intervento finanziario finalizzato al superamento di una condizione di discriminazione per gli Enti intermedi siciliani rispetto a quelli del resto d’Italia”.

 


Valuta questo articolo

Rating: 3.0/5. From 1 vote.
Please wait...