Catania, inchiesta al Policlinico: colletti bianchi sotto la lente della Procura

Ancora colletti bianchi al centro dell’attività della Procura di Catania

“Con enorme soddisfazione constatiamo che prosegue l’incessante attività della magistratura etnea per contrastare i reati dei colletti bianchi contro la pubblica amministrazione”-è il commento del M5S di Catania in merito all’inchiesta per corruzione scattata al Policlinico della città etnea:

“Dopo la confisca dei beni di Ciancio e dopo l’indagine che ha coinvolto il commercialista Antonio Pogliese, padre del sindaco di Catania, è ora la volta della nuova inchiesta per corruzione, riciclaggio e turbativa d’asta al Policlinico, che ha portato ai domiciliari il primario di Urologia Giuseppe Morgia e che vede indagato l’urologo Sebastiano Cimino, autonomista, ex capogruppo Mpa al Consiglio comunale di Catania.Un’inchiesta che segna un altro tassello fondamentale nel mosaico del recupero della legalità – per troppo tempo negata – di cui la nostra città ha bisogno”. Il M5S esprime il proprio plauso per l’attività della Procura, “che dimostra, ancora una volta, che non esistono zone di impunità”.

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...