Carnevale a Barcellona Pozzo di Gotto, al via la sfilata dei carri: ecco tutti gli eventi in programma

Inizia il Carnevale a Barcellona Pozzo di Gotto: ecco tutti gli eventi in programma

Puntuale come ogni anno torna, anche per questo 2019, il Carnevale di Barcellona Pozzo di Gotto.

24 febbraio, 3 e 5 marzo, ore 15,00, sono le date in cui il Carnevale barcellonese 2019 chiama a raccolta bambini e ragazzi, ma anche chi ha qualche anno in più sulle spalle, per formare tutti insieme una grande famiglia e passare qualche ora spensierata in uno scenario di festa.

Il “primo assaggio” del Carnevale 2019 sarà il corteo di domenica 24 febbraio, che alle 15,00 partirà da Piazza Ungheria a Pozzo di Gotto, nei pressi della scuola “D’Alcontres”, e attraverserà Via San Vito, Via Garibaldi, Ponte Longano, Via Destra Longano, Via Roma e, dunque, Piazza Duomo.

La “portata principale” saranno poi il corteo e la grande festa di domenica 3 marzo: il corteo muoverà i suoi passi, sempre alle 15,00, da Piazza Ungheria per concludere il suo percorso in Piazza Duomo, dove si svolgerà una serata d’intrattenimento musicale con l’esibizione della Band “Quelli della Notte”, di DJ7 di Pippo Basile e la premiazione finale dei carri.

Il “digestivo” – o meglio, il “dolce” dato il periodo sarà infine la sfilata del 5 marzo (ore 15,00) a S. Antonino, chiusura ormai classica del Carnevale Barcellonese; la sfilata del 5 muoverà, come da tradizione, da Piazza Convento e si snoderà nelle vie circostanti.

Le sfilate dei carri allegorici, che richiamano a Barcellona Pozzo di Gotto anche numerosi visitatori del comprensorio, saranno accompagnate dai gruppi colorati organizzati dagli oratori, dalle parrocchie e dalle stesse associazioni che hanno curato gli allestimenti.

Insieme alla festa torna anche, ovviamente, l’apparato allestito per assicurare che gli eventi si svolgano nella massima sicurezza: tornano, dunque, i piani di sicurezza approntati per prevenire ogni possibile rischio e garantire pronta assistenza in caso di emergenza, anche sanitaria, a tutti coloro che parteciperanno alle manifestazioni.

Tutte le aree in cui si svolgeranno gli eventi saranno circoscritti e presidiati dalle Forze dell’Ordine e dagli addetti alla sicurezza. E come il Carnevale, anche quest’anno torna puntuale l’ordinanza adottata dal Sindaco per disporre misure a tutela dell’incolumità pubblica ulteriori a quelle ordinarie stabilite dalla legge. E’ stata firmata stamane, infatti, l’ordinanza n. 14/2019 “Disposizioni in materia di polizia urbana e di tutela della pubblica incolumità in occasione del Carnevale 2019”. L’ordinanza, che recepisce anche le prescrizioni di sicurezza disposte dalla Prefettura, vieta nel contesto degli eventi del carnevale l’utilizzo indiscriminato di bombolette spray, di petardi e in genere di tutti quegli oggetti che sono potenzialmente idonei ad imbrattare, a creare pericolo e a turbare lo svolgimento delle manifestazioni, che devono restare una festa in ogni momento. E’ vietato anche immettere nelle aree dedicate alle sfilate bottiglie e bicchieri in vetro, lattine, come anche bombolette antiaggressione (spray al peperoncino); è vietato anche il consumo di bevande alcoliche all’interno dei cortei. Le Forze dell’Ordine – alle quali dobbiamo sempre gratitudine per la professionalità e l’impegno con cui operano per la nostra sicurezza – vigileranno attentamente sul rispetto dei divieti ed applicheranno le sanzioni previste in caso di violazione. Maggiori informazioni possono essere acquisite dalla stessa ordinanza n. 14/2019 pubblicata sul sito web del Comune. Allegria, dunque, divertimento e spensieratezza, ma… niente eccessi e rispetto per gli altri.

Un grazie a tutti i gruppi che con tanta passione hanno allestito i carri e parteciperanno alle sfilate: Convento S. Antonio di Padova, Oratorio Giovanni Paolo II di Portosalvo, A.D.S.D. Domi Pro Dance, A.S.D. Fly Dance, Ass. Oreto, Oratorio Salesiano S. Michele Arcangelo, Parrocchia S. Rocco di Calderà e A.D.S.D. A Tempo di Danza, non soltanto per la voglia di divertirsi e divertire, ma anche e soprattutto per il senso di partecipazione e di coesione sociale.

Un ringraziamento, infine, alla Croce Rossa Italiana, al Club Radio CB e all’Associazione Carabinieri in pensione che forniranno assistenza sanitaria e logistica.


Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE