“Bocciamo il governo” studenti in piazza a Reggio Calabria [FOTO e INTERVISTE]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Gli studenti in corteo a Reggio Calabria contemporaneamente ad altre 50 città italiane per la manifestazione nazionale contro il nuovo esame di maturità e i tagli all’istruzione pubblica

Stamani gli studenti hanno protestato a Reggio Calabria contemporaneamente ad altre 50 città italiane per la manifestazione nazionale contro il nuovo esame di maturità e i tagli all’istruzione pubblica. La manifestazione, lanciata lo scorso gennaio dal Fronte della Gioventù Comunista (FGC), è stata rilanciata in Calabria con un video-appello di Eugenio De Fazio, rappresentante d’istituto dell’ITI “A. Monaco” di Cosenza. La nuova maturità costringe a cambiare i programmi a pochi mesi dall’esame, in una corsa contro il tempo a svantaggio della didattica.

“Il governo ha fatto una riforma che è stata proclamata a metà anno scolastico, gli studenti sono diventati delle cavie, sottolinea Manuela Melileo, rappresentante d’istituto del Liceo ‘T.Gullì‘, una riforma che ha fatto 4 miliardi di danni alle scuole italiane che sono sempre meno sicure e crollano”

In uno scenario politico sempre più buio, dagli studenti arriva un grido coerente, che respinge le politiche scolastiche europee e le scelte folli del governo Lega-Cinque Stelle. Il corteo è partito alle ore 9:00 da Piazza De Nava, ha percorso il Corso Garibaldi fino a giungere a Piazza Italia dove si è svolto il sit-in degli studenti.


Valuta questo articolo

Rating: 3.7/5. From 3 votes.
Please wait...