Categoria: CALABRIANEWSREGGIO CALABRIA

Reggio Calabria, Zavettieri: “riaccendere i fari sulla questione relativa al punto nascite di Melito Porto Salvo”

Reggio Calabria: la nota del Consigliere Metropolitano Pierpaolo Zavettieri sul Punto Nascita a Melito Porto Salvo

Dalla Ministra della Salute segnali positivi nell’ottica di un possibile aggiornamento dei criteri di razionalizzazione dei punti nascita. Ad intervenire nel merito, invitando i politici regionali ed i Deputati calabresi a voler approfondire la tematica ripartendo proprio dall’intervento della Ministra Grillo, è il consigliere metropolitano Pierpaolo Zavettieri.

“E’ opportuno – sottolinea Zavettieri riaccendere i fari sulla questione relativa al “punto nascite” di Melito Porto Salvo. Lo facciamo prendendo spunto dalle dichiarazioni del sottosegretario alla salute Bartolazzi, ma soprattutto da quelle della Ministra per la Salute Grillo, intervenuti nel corso di un incontro presso il Ministero della Salute sollecitato da un’iniziativa organizzata da esponenti politici dell’Emilia Romagna per analizzare le possibilità di riapertura dei punti nascita nella loro regione. Nel corso dell’incontro – continua Zavettierila Ministra ha inteso ribadire come in considerazione del progressivo calo degli indici demografici del Paese, della carenza di alcune figure professionali sanitarie e per l’evidenza di situazioni territoriali caratterizzate da particolare disagio oro-geografico, sia necessario valutare insieme alle Regioni l’attualità dell’Accordo Stato-Regioni del 2010, recepito poi dal DM 70/2015 e utilizzare il “Patto della Salute” per aggiornare i criteri, aprendo di fatto una concreta possibilità alla revisione dei criteri e chiamando in causa il ruolo fondamentale che in tale processo avrebbero proprio le regioni. A tal proposito – continua Zavettieri -, al netto della provenienza politica da cui prende le mosse questa iniziativa, ci auguriamo che la disponibilità all’ascolto profuso dagli attuali rappresentanti del governo segnatamente a questa tematica possa trovare concreta attuazione, non rimanendo come spesso capita un semplice (se pur apprezzabile) spot in favore di questo o quel territorio. Considerando che l’intera Calabria e ancor più la nostra Area territoriale risultano ormai da troppo tempo ingiustamente discriminate“.

“Parallelamente – continua Zavettieririvolgo il mio personale invito alla politica regionale, per la parte propria di competenza, ed alla deputazione parlamentare calabrese di volersi attivare in tal senso mutuando i passaggi appena realizzati in Emilia Romagna e aprendo così un dialogo che, da un lato riaccenderebbe la speranza per un punto nascite, come quello di Melito Porto Salvo, di cui ci siamo diffusamente occupati nel tempo, e che nel tempo aveva segnato livelli di eccellenza nel panorama regionale, dall’altro restituirebbe dignità ad un territorio sempre più marginale, condannato ad una consunzione che allo stato appare inevitabile”.