Raccolta differenziata, altro che “porta a porta”: anche a Napoli arrivano le campane interrate, ecco come funzionano

Sono operative da oggi a Napoli le campane interrate per la raccolta differenziata

Anche a Napoli arrivano le campane interrate, uno dei metodi più funzionali per la raccolta differenziata. Le strutture sono operative da oggi nella zona di Porta Capuana, nel cuore del capoluogo partenopeo. I cittadini possono conferire tutti i rifiuti che differenziano in casa, liberamente in qualsiasi orario di qualsiasi giornata. Il Comune di Napoli sta estendendo questo sistema di raccolta già adottato in molte città del Centro/Nord e in tante capitali europee, a tutto il centro storico. La scelta del Comune di Napoli deriva proprio dall’esigenza di dare ai cittadini la libertà di poter conferire i rifiuti liberamente contribuendo al decoro urbano ed evitando il fastidioso vincolo dei giorni e orari prestabiliti dal “porta a porta”, che rende inefficace il sistema di raccolta differenziata (come invece accade a Reggio Calabria).

A spiegarlo, infatti, è stato proprio l’assessore all’ambiente del Comune di Napoli, Raffaele Del Giudice, che ha curato personalmente il progetto per venire incontro alle esigenze dei cittadini. Si tratta di strutture a scomparsa che garantiscono al tempo stesso il massimo decoro urbano e una grande comodità per i cittadini. A Napoli ne saranno installate complessivamente 45, da sommare a quelle già presenti da tempo nei quartieri di Vomero e Posillipo. I rifiuti differenziati rimangono sotto terra e vengono raccolti dagli operatori in modo molto più comodo rispetto al “porta a porta”, senza dover passare da ogni portone, con scadenze più prolungate finchè le campane non si riempiono, ottimizzando il lavoro sia per i cittadini che per gli operatori ecologici. Insomma, mentre a Reggio Calabria gli amministratori si ostinano a voler imporre un problema che non funziona, anche le altre città del Sud e persino Napoli purtroppo finita più volte sulle prime pagine della cronaca internazionale per il problema della spazzatura, si attrezzano per rendere moderno, efficiente e comodo il sistema di raccolta differenziata. Quanto bisognerà aspettare ancora affinchè arrivi il momento giusto anche a Reggio Calabria?