Ponte sullo Stretto di Messina, sì dell’Ance Sicilia: “Musumeci coraggioso, Governo non vada contro gli interessi del Sud”

Ance Sicilia: “Sì al Ponte sullo Stretto di Messina, non c’è un’alternativa  per una mobilità davvero veloce ed efficiente. Il governo non vada contro gli interessi del Sud”

Diciamo sì al Ponte, all’Alta velocità e agli investimenti sulla viabilità interna e definiamo coraggiosa la posizione del governatore Nello Musumeci che va in controtendenza rispetto alle disastrose ideologie dell’ultimo decennio che hanno condannato la Sicilia all’isolamento su tutti i versanti: viario, marittimo e aereo“. È quanto dichiara l’Ance Sicilia a seguito delle dichiarazioni di ieri del Presidente della Regione siciliana. Musumeci ha ribadito che il Ponte “Non è un capriccio per la Sicilia ma una necessità“. Secondo Ance Sicilia il governo nazionale “deve mettersi d’accordo con se stesso: ha raccolto buona parte dei propri voti al Sud e in Sicilia, non ci aspettiamo quindi comportamenti che vanno contro gli interessi del Sud e della Sicilia. La verità è che non c’è un’alternativa al Ponte per una mobilità davvero veloce ed efficiente”. Da Milano a Roma ci si muove rapidamente e comodamente, invece i collegamenti da e per la Sicilia sono lenti, scomodi e costosi”.”Il governo- conclude l’Ance- se da un lato tergiversa sulla Tav e medita di dirottare quei 10 miliardi di fondi Ue più utilmente verso i collegamenti con il Sud, dall’altro lato dice no al Ponte e pensa di nominare un commissario per la viabilità siciliana senza però dotarlo di risorse necessarie e adeguate a convertire un sistema borbonico in una rete moderna, efficiente e sicura”.


Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...