Facevano la spesa mentre risultavano in servizio: la Regione licenzia in tronco 5 “furbetti del cartellino” in Sicilia

Licenziati 5 furbetti del cartellino in Sicilia, altre sedici persone rischiano la sospensione dal servizio senza stipendio

La commissione disciplinare dell’assessorato alla Funzione Pubblica della Regione ha licenziato in tronco 5 dipendenti accusati di assenteismo in Sicilia. Altri 16 dipendenti rischiano la sospensione del servizio senza stipendio per un periodo compreso da uno a sei mesi. I “furbetti del cartellino” erano impiegati presso l’assessorato alla Salute ed erano stati coinvolti nell’operazione anti assenteismo della Guardia di Finanza del 27 novembre scorso. Le persone coinvolte erano state sorprese, durante l’orario di lavoro fuori dalle loro postazioni, intente a prendere un caffé o sbrigare altre faccende, come fare la spesa. Tutte però risultavano regolarmente in servizio. Le persone colpite dal provvedimento sono un commesso, un collaboratore amministrativo e tre portieri.

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...