“Comandano i terroni, ecco perché Salvini ha tutti contro”: il titolo di Libero fa incazzare i meridionali, bufera sul giornale di Feltri

“Comandano i terroni, ecco perché Salvini ha tutti contro”: esplode la polemica sul web per il titolo di Libero. Di Maio: “Tranquilli, vi taglieremo i fondi”

Esplode un polverone per il titolo di apertura di Libero. Il giornale di Vittorio Feltri stamattina è stato travolto da un’ondata di polemiche per il titolo “Comandano i terroni“. Per Libero  le principali cariche dello Stato (presidente della Repubblica, della Camera e premier) sono stata conferite a persone del Sud, cioè ai terroni. Il  titolo infatti viene chiarito nell’occhiello, dove si legge: “Ai meridionali 3 cariche istituzionali su 4“. E nel sommario si legge: “Mattarella capo dello Stato, Conte premier e Fico presidente della Camera sono del Sud. Oltre a una miriade di ministri e altissimi funzionari pubblici. Ecco perché Salvini ha tutti contro. Ma stamattina, più che Salvini, è Libero a trovarsi tutti contro, dal momento che sui sociali si è scatenata la protesta. E a scatenare le polemiche, però, oltre all’articolo in sé, è anche il commento di Di Maio, che annuncia i tagli ai finanziamenti.
Di Maio ha dato il buongiorno su twitter così: “Buongiorno con la prima pagina di Libero, giornale finanziato con soldi pubblici, anche quelli dei terroni. Questa è la preziosa informazione da tutelare con i vostri soldi! Ma tranquilli: abbiamo già iniziato a togliergliene da quest’anno e nel giro di 3 anni arriveranno a zero. Anche questa volta l’Ordine dei giornalisti rimarrà in silenzio?“.
Il titolo non è piaciuto neanche al deputato di Messina, capogruppo alla Camera M5S Francesco D’Uva, che su Facebook ha scritto: “Perdonatemi, ma questo non è giornalismo. Questa non è informazione! L’ordine dei giornalisti intervenga immediatamente per bloccare questa vergogna. Libero usa i soldi pubblici per infangare il Sud? È opportuno tagliare a questo “quotidiano d’informazione” qualsiasi tipo di finanziamento”.
E l’ordine dei giornalisti ha già commentato la vicenda: Per il titolo di #Libero di oggi avviata segnalazione disciplinare“- Ha scritto sul suo profilo Twitter l’Ordine nazionale dei giornalisti, che riporta una nota del suo presidente Carlo Verna.
Dall’ordine è arrivato anche il duro commento per le parole di Di Maio: “è inaccettabile la strumentalizzazione nel commento del vicepremier”.
Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha già definito il titolo “vergognoso” e sulla sua pagina Facebook ha scritto: “Si preparano già a scaricare sul meridione le colpe dei fallimenti del governo Giallo-Verde”. E ha chiuso il post con un: “Ha da passa’ a nuttata!”.
Sempre dalla Sicilia anche il commento dell’assessore regionale Armao: “All’Italia i “terroni” hanno fatto solo bene. Lo dimostra la storia. Dal Sud e dalla Sicilia sono partite idee, analisi, proposte importanti che hanno contribuito a costruire lo Stato e la politica italiani. Quindi onore e rispetto ai terroni. Ben venga – aggiunge Armao – perché grazie a un terrone come Vittorio Emanuele Orlando abbiamo vinto la prima guerra mondiale, grazie a un terrone come Francesco Crispi l’Italia è diventata una delle potenze europee, grazie a terroni come Sturzo e Alessi è nato il sistema delle autonomie regionali. I meridionali hanno fatto solo bene al Paese e contribuito a costruirlo e renderlo grande”.

Valuta questo articolo

Rating: 3.7/5. From 7 votes.
Please wait...