Vibo Valentia, controlli dei Carabinieri Forestali: sequestrate armi e munizioni, scoperta discarica abusiva

Intensa attività di controllo dei Carabinieri Forestali di Serra San Bruno a tutela dell’ambiente: ecco il bilancio

Militari in forza alla Stazione Carabinieri Forestale di Serra San Bruno, a completamento dell’attività di indagine svolta, anche con l’ausilio dell’aliquota radiomobile, hanno deferito all’A.G. tre soggetti, in concorso, per lo smaltimento illecito di rifiuti speciali non pericolosi. Altre due persone sono state deferite per esercizio dell’attività venatoria in area protetta.

I militari, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione e repressione di illeciti ambientali, effettuato unitamente ai colleghi dell’aliquota radiomobile, hanno accertato che, nel corso dei lavori per la posa di cavi mt nel comune di Serra San Bruno, per conto di Enel Distribuzione, il titolare della ditta esecutrice ed il responsabile di cantiere, smaltivano, illegalmente e senza alcuna preventiva caratterizzazione, rifiuti speciali non pericolosi, costituiti da materiali bituminosi frammisti a terre e rocce, in proprieta’ di privati, ubicate nei comuni di Serra San Bruno e Simbario.

Posti sotto sequestro i siti in questione, rispettivamente di mq. 400 e di mq. 300 sui quali i rifiuti, circa 150 mc complessivi, dopo essere stati depositati, erano stati distribuiti in modo uniforme.

Gli stessi militari, nell’ambito dello svolgimento di appositi servizi programmati, mirati alla prevenzione e repressione di reati connessi all’attività venatoria, svolti nel comune di Serra San Bruno nella località “bosco di Santa Maria”, in area ricadente all’interno del Parco Naturale Regionale delle Serre, nonche’ area Sic (sito di interesse comunitario), deferivano all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, due soggetti, che venivano sorpresi ad esercitare l’attivita’ venatoria all’interno dell’area protetta sopra citata. Posti sotto sequestro un fucile semiautomatico marca benelli calibro 12, un fucile sovrapposto marca beretta cal. 12 e n. 23 cartucce dello stesso calibro.

Rimane elevata la soglia di attenzione dei Carabinieri Forestali sulla tutela del territorio e dell’ambiente, anche grazie alla collaborazione dei cittadini, che possono segnalare presunti illeciti al numero di emergenza ambientale 1515.