Maxi processo di ‘Ndrangheta con centinaia di imputati in Calabria, l’aula bunker è troppo vicina lo stadio: rinviata partita di Serie C [DETTAGLI]

Maxi processo di ‘Ndrangheta con centinaia di imputati in Calabria, rinviata dal Prefetto la partita di Serie C tra Catanzaro e Viterbese: l’aula bunker è troppo vicina lo stadio

Catanzaro-Viterbese non si giocherà mercoledì prossimo, ma sarà recuperata nel 2019. La sfida che il calendario proponeva come turno infrasettimanale del girone C del campionato di Serie C è stata posticipata per motivi di ordine pubblico. Le ragioni che hanno portato al rinvio da parte del Prefetto di Catanzaro Francesca Ferrandino, su richiesta del Questore, Amalia Di Ruocco, non è però il pericolo di scontri tra tifosi o l’inagibilità dello stadio Ceravolo ma “per colpa” di un’udienza del maxi processo “Stige” contro la ‘ndrangheta calabrese che vede protagonisti centinaia di imputati. Difatti, l’aula bunker è situata nei pressi dello stadio di Catanzaro e le autorità hanno deciso di non sovrapporre i due “eventi”.