A Messina torna l’incubo emergenza rifiuti: la città è ancora sporca, spazzatura in strada e cassonetti ancora pieni

Torna l’incubo emergenza rifiuti a Messina, la città è ancora sporca: De Luca presenta esposto in Procura

Sebbene diversi quartieri siano stati ripuliti, a Messina incombe ancora lo spettro dell’emergenza rifiuti. In alcune  zone della città i cassonetti tornano ed essere strapieni e i marciapiedi invasi da sacchi dell’immondizia. Lo ammette lo stesso sindaco De Luca con un post denuncia sulla sua pagina fb. Nel terzo quartiere i cassoni Rsu sono carichi di spazzatura e- racconta il sindaco- “numerosi mezzi a disposizione di Messina Servizi, sono fermi in attesa che qualcuno li ripari”. Di fatto a Messina è ancora emergenza rifiuti e intanto, mentre è ancora da decidersi il destino del dg di Messina Servizi Iacomelli, per il quale De Luca aveva chiesto la revoca dell’incarico, quest’oggi il primo cittadino ha depositato un Procura un esposto con l’allegazione delle documentazione di novembre, fornita dagli agenti della Municipale a seguito delle attività ispettive svolte durante l’emergenza.  Il cda vuole che sia il socio unico, cioè De Luca, a decidere l’eventuale licenziamento del Presidente della Messina Servizi.