Reggio Calabria: settimana dello studente all’IC “Carducci–V. Da Feltre”

Reggio Calabria: anche per l’anno scolastico 2018/19 si è svolto all’Istituto Comprensivo “Carducci- V. da Feltre” la “settimana dello studente”

Anche per l’anno scolastico 2018/19, la prof.ssa Rina Pasqualina Manganaro, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Carducci- V. da Feltre” di Reggio Calabria, ha proposto agli allievi della sua scuola “La settimana dello studente”. Il Dirigente ha rinnovato il preciso intento di garantire ai suoi allievi tutto ciò che, nel mondo della scuola, si caratterizza per innovatività e rivoluzione e, attraverso questa particolare settimana, ha sostituito una didattica alternativa ad un modo tradizionale di far scuola. Si tratta del netto cambiamento dei codici comunicativi da usare con le giovani generazioni. I giovani allievi delle quinte classi della scuola Primaria e quelli dell’intera scuola Secondaria di I grado dell’Istituto, sono andati a scuola di ambiente e geologia, hanno visitato il Palazzo del Consiglio Regionale, la sede del Comando dei Carabinieri e della Capitaneria di Porto e preso parte all’incontro tenuto dai Vigili del Fuoco dell’Ente Parco e al corso di Sicurezza tenuto presso le aule dagli esperti interni alla scuola. Con grande interesse gli allievi coinvolti hanno partecipato alla lezione di eco-ambiente ed all’incontro intitolato “Sul sentiero del Brigante”. Alla lezione in aula di archeologia ha fatto seguito la visita presso i siti archeologici cittadini, al Museo della Magna Grecia ed alla Pinacoteca, che hanno consentito ai ragazzi di prendere parte a lezione di arte e cittadinanza.

Non sono mancati né l’angolo dell’educazione alla corretta alimentazione né i momenti di gioco (linguistico, logico ed espressivo) che, riservati alle singole classi, hanno promosso un corretto spirito di socializzazione e relazionalità. Il più atteso dagli studenti di tutte le età, ma anche dai docenti, è stato il momento della mostra canina, lezione pratica di educazione ambientale e di cittadinanza. Gli studenti più grandi hanno avuto anche modo di partecipare a tornei di pallavolo e basket e quindi di far lezione pratica di fair play; l’incontro con lo psicologo ha, poi, consentito ai ragazzi di approfondire conoscenze prima, per loro, assolutamente astratte. Le uscite, organizzate per il consolidamento del senso di identità e di appartenenza al proprio territorio, hanno avvicinato i ragazzi anche al mondo universitario reggino, con la partecipazione ad alcune lezioni tenute presso le facoltà dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. “L’esperienza, che ha messo in gioco docenti ed allievi – sottolinea la Dirigente Manganaro – si è conclusa ed un nuovo passo è stato compiuto verso il traguardo di una scuola coinvolgente e interattiva, garante della promozione del successo formativo! E da lì si riparte verso nuovi e più alti traguardi!”.