Reggio Calabria, l’Avis piange Ignazio Parrino: instancabile promotore della cultura del dono

In collaborazione con il comitato Corso Sud di Reggio Calabria, domani l’Avis sarà in piazza Duomo con l’autoemoteca: “Il nostro caro professore avrebbe voluto così”

In tanti ricordano di aver iniziato con lui il cammino dentro la famiglia Avis, di avere fatto la scelta di donare per la prima volta il sangue dopo il suo garbato e fermo invito. Ignazio Parrino, il professore come tutti ancora lo chiamavano, consigliere dell’Avis comunale, referente del gruppo Scuola, delega delicata e strategica che ha onorato fino all’ultimo, è mancato qualche giorno fa a causa di un incidente stradale. Lui era a piedi, durante una delle sue passeggiate quotidiane.

Nonostante l’avanzare dell’età – ricorda con commozione la presidente dell’Avis comunale reggina, Myriam Calipari  – il suo spirito restava sempre giovane, la sua voglia di continuare ad operare per l’associazione era sempre incontenibile e il suo entusiasmo straordinariamente contagioso. Sempre presente alle riunioni, alle uscite con l’autoemoteca e agli incontri con i ragazzi, che seguiva con attenzione e grande sensibilità. Ci stringiamo attorno alla famiglia per questa perdita e faremo tesoro dell’esempio di dedizione che il professore Parrino è stato capace di essere fino alla fine”.

“Un dolore per tutta famiglia avisina – ha sottolineato con altrettanta commozione il consigliere nazionale Mimmo Nisticò –  è stata la perdita del professore Parrino che, raccogliendo l’eredità del professore Domenico Comi, aveva da subito sposato il progetto dell’Avis a scuola, tra i giovani, specie tra gli studenti dell’istituto Tecnico industriale ‘Panella – Vallauri’ di Reggio Calabria, di cui si occupava da anni e dove a lungo aveva insegnato materie Tecniche. A loro, ai giovani, desiderava passare il testimone gioioso della cultura del dono e della solidarietà. Operava in questa direzione con costanza. Tre erano infatti le grandi passioni che animavano la sua vita: la famiglia, la Reggina e l’Avis, appunto”.

 

“Sarà un Natale triste, indubbiamente, ma tutta la famiglia dell’Avis comunale di Reggio Calabria sa bene che il professore Parrino non avrebbe voluto che le attività di raccolta e di sensibilizzazione si fermassero”, ha sottolineato la presidente Myriam Calipari. “Così domani, domenica 16 dicembre, dalle ore 8 alle 11, saremo in piazza Duomo con la nostra autoemoteca, nell’ambito delle iniziative promosse nel periodo natalizio dal comitato Corso Sud, che ringraziamo per la disponibilità”.

“Nell’ottica di promuovere il nostro territorio – ha evidenziato il portavoce del comitato Corso Sud Luciano Simone – teniamo particolarmente ad offrire uno spazio anche alle associazioni di volontariato che vi operano, perché siamo convinti che esse costituiscano un intreccio vitale ed importante del nostro tessuto sociale. Nella cornice dei mercatini di Natale di piazza Duomo il comitato Corso Sud, dunque, mette a disposizione delle associazioni la casetta solidale affinché, avvicendandosi, promuovano la loro attività di solidarietà e raccolgano fondi. In particolare l’Avis, che ringraziamo per la collaborazione, contribuirà alle nostre iniziative in più occasioni. Iniziamo domani, domenica, con la raccolta di sangue sull’autoemoteca, che sosterà di mattina in piazza Duomo“, ha concluso il portavoce Luciano Simone.

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...