A Reggio Calabria una conferenza sull’arte iconografica dal titolo: “Pennello a servizio di Dio: nascita di un’icona”

A Reggio Calabria una conferenza sull’arte iconografica dal titolo: “Pennello a servizio di Dio: nascita di un’icona”. Interverranno il prof. Daniele Castrizio, professore ordinario di numismatica all’Università di Messina

Sabato 7 dicembre alle ore 17, nella chiesa di San Paolo dei Greci in vico Sant’Anna, si terrà una conferenza sull’arte iconografica dal titolo: Pennello a servizio di Dio: nascita di un’icona. Interverranno il prof. Daniele Castrizio, professore ordinario di numismatica all’Università di Messina nonché parroco della chiesa di San Paolo dei Greci, la prof.ssa Angela Martino, presidentessa della sezione reggina di “Italia Nostra”, e l’iconografo Sergej Tikhonov di Mosca. L’artista russo illustrerà all’uditorio la tecnica di realizzazione delle icone, soffermandosi anche sulla spiritualità che accompagna l’attività di un iconografico. Le protagoniste dell’incontro saranno le opere d’arte realizzate dall’artista russo. Saranno infatti esposte  cinque icone provenienti da collezioni private, vale a dire le icone dei Santi Pietro e Paolo, dei Santi Vladimir e Natalja, del Cristo nel Sepolcro, della Madre di Dio orante e del profeta Daniele. Inoltre l’iconografo moscovita mostrerà vari esempi di xilografie con vari soggetti (Cristo Pantocratore e la Vergine con bambino) ed anche dell’arte serigrafica, con la cui tecnica ha realizzato una nuova rappresentazione della Madonna della Consolazione. Sergej Tikhonov svolge la sua attività nella città di Reggio Calabria da più di dieci anni. Alcune chiese reggine ospitano le sue opere, come per esempio la Chiesa di S. Maria della Cattolica dei Greci dove hanno trovato posto le icone degli arcangeli Michele e Gabriele; oppure la chiesa di S. Maria Maddalena a Campo Calabro dove si possono ammirare l’icona della Madonna del Perpetuo Soccorso e due icone di Cristo, il Pantocratore e il Volto Santo. Sergej Tikhonov è anche autore di tutte le icone conservate nel museo dei Santi Italo-Greci di Staiti. La mostra può essere visitata dal pubblico non solo nel pomeriggio della conferenza, ma anche l’8 dicembre dalle ore 17 alle ore 20 e il 9 dicembre dalle ore 10 alle ore 13.