Reggio Calabria: Circolo Venezia Club condannato per immissioni sonore intollerabili. Accolto il ricorso in via d’urgenza

Reggio Calabria, arriva la condanna per il Circolo Venezia Club due anni dopo le polemiche

A distanza di quasi due anni dalle dichiarazioni a mezzo stampa del Presidente del circolo Venezia club, il Tribunale di Reggio Calabria, con l’ordinanza del 28.11.2018, sancisce l’intollerabilità delle immissioni sonore prodotte dal suddetto circolo, inibendone, con effetto immediato, l’attività sonora mediante musica dal vivo, con strumentazione acustica e/o amplificata.

In particolare, al Circolo Venezia Club è stato ordinato di provvedere immediatamente alla realizzazione degli accorgimenti tecnici individuati nella perizia redatta dal consulente tecnico nominato dal Tribunale, al fine di assicurare l’insonorizzazione fonoassorbente dei locali del circolo e l’installazione di un limitatore acustico nell’impianto sonoro dello stesso.

La decisione del Tribunale, oltre a dirimere un’annosa controversia caratterizzata da distorte rappresentazioni della realtà, ripristina il vero senso della giustizia e della legalità.

In uno Stato di diritto, orientato alla tutela del benessere del singolo individuo e della collettività, la salute e la tranquillità familiare all’interno della propria abitazione- valori che trovano riconoscimento a livello costituzionale e sovranazionale- non possono e non devono retrocedere innanzi a qualsivoglia esigenza imprenditoriale e/o ricreativa. Ed è per questo che la vittoria ottenuta dalla Famiglia Scambia, con il patrocinio dell’avv. Michele Fabio Gagliano del foro di Reggio Calabria, diviene la vittoria di un’intera comunità che privilegia valori e principi quali la salute e la tranquillità domestica rispetto ad esigenze sicuramente più redditizie, ma destinate ad avere una portata recessiva.