Reggio Calabria: maxi operazione anti ‘ndrangheta. De Raho: “riunione delle cosche in ristoranti olandesi e tedeschi”

Reggio Calabria: maxi operazione anti ‘ndrangheta. De Raho: “nel corso delle indagini Olanda e Germania hanno dato una grandissima collaborazione”

“Nel corso delle indagini Olanda e Germania hanno dato una grandissima collaborazione. Sono apparse coinvolte in modo molto pregnante per quanto concerne la presenza e l’operatività degli uomini di ‘Ndrangheta in quei Paesi, dove erano stati aperti locali di ristorazione in cui avvenivano riunioni di ‘Ndrangheta”. Ecco le parole del procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero De Raho, in conferenza stampa a Roma dopo il maxi-blitz con 90 arresti contro la ‘Ndrangheta in diversi Paesi europei e in Sudamerica. L’ex procuratore capo di Reggio Calabria prosegue: “determinati uomini di ‘Ndrangheta, Pelle, Giorgi, Vottari ed altri, fossero proiettati su diversi territori inizialmente dell’Olanda in maniera più pregnante e, successivamente, in Germania. La squadra investigativa comune ha consentito ai procuratori in Germania e Olanda di iniziare a sviluppare delle indagini su quei soggetti che si muovevano in quei Paesi. Sono state sviluppate indagini molto complesse, con intercettazioni, servizi di osservazione e di pedinamento. Ciò che veniva intercettato negli altri Paesi veniva conosciuto a Reggio Calabria e viceversa: era come se ci fosse un unico organismo di polizia giudiziaria e di giustizia”.

Reggio Calabria: maxi operazione anti ‘ndrangheta, ecco l’ELENCO con i NOMI degli arrestati [FOTO, VIDEO, DETTAGLI]