Reggina, Sergio Campolo: “il mio sangue è sempre stato amaranto”

Sergio Campolo a CalcioWeb: “la Reggina deve essere una sola, il mio sangue è sempre stato amaranto”

Ha indossato la maglia della Reggina ma anche quella del Messina il centrocampista Sergio Campolo, in esclusiva per CalcioWeb ha affrontato diversi argomenti: “la Reggina rappresenta tutta la mia vita, il mio sangue è amaranto. Momento difficile anche a Messina ed in generale per quanto riguarda il calcio italiano: “paradossalmente sono le grandi piazze che soffrono, Reggina, Messina ma anche altre come Avellino, Bari che stanno riprogrammando per tornare grandi. La gente si ricorda gli anni della Serie A, delle partite a San Siro, all’Olimpico, a mio avviso ambedue le squadre hanno la possibilità di tornare nella massima serie”. Sul futuro incerto degli amaranto, dice: “la Reggina deve essere una sola, due squadre non faranno il bene della città, non siamo a Milano, Roma o Torino dove ti puoi permettere il lusso di avere più società”.Sull’attuale stagione della squadra amaranto: “con due-tre innesti questa squadra potrebbe ambire anche ai playoff”, conclude Campolo.