Reggina, pesante crisi societaria ed economica: società deferita, per due mesi non pagati i contributi ai calciatori

Crisi Reggina: società deferita “per due mesi non pagati i contributi ai calciatori ai lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo”

Per la Reggina non c’è pace: dopo le dimissioni del presidente Praticò arriva la stangata del Procuratore Federale. In una nota della Figc si afferma che “a seguito di segnalazione della Covisoc, ha deferito al Tribunale Federale Nazionale, Demetrio Praticò, Presidente del Consiglio di Amministrazione e legale rappresentante dell’Urb Reggina 1914 S.r.l per aver violato i doveri di lealtà e correttezza, per non aver versato, entro il 16 ottobre 2018, le ritenute e i contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, ai lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio e agosto 2018 e comunque per non aver documentato alla Covisoc, entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps sopra indicati. Deferita anche la stessa società Urb Reggina 1914 per le violazioni del Presidente Praticò”.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...