Cosenza, la Rai in Calabria festeggia 60 anni di attività

La Rai in Calabria festeggia 60 anni: ecco gli eventi culturali in programma

Il prossimo 11 dicembre la Rai Radiotelevisione in Calabria festeggia 60 anni di attività. Per ricordare  tale data  storica, la sede calabrese di Cosenza ha organizzato il convegno dal titolo: “Verità e strategia del consenso, dalla comunicazione di massa ai social media”,  a cui prenderanno parte il Presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti il dott. Carlo Verna, il Direttore dell’Istituto di Formazione di Giornalismo di Urbino, i Vescovi di Cosenza–Bisignano Mons. Francesco Nole’ e l’Eparca della  Diocesi Continentale di Lungro della chiesa bizantina cattolica in Italia di rito orientale Mons. Donato Oliverio e il dott. Antonio Minasi, gia’ Dirigente RAI Capo Struttura dei Programmi regionali. Durante la serata dell’ 11 dicembre andrà in scena lo spettacolo al Teatro Rendano della città, offerto alla RAI dal Liceo Musicale Lucrezia della Valle e dal titolo “e se domani fosse ieri”. La commedia musicale è liberamente tratta da “Se il tempo fosse  un gambero”.

I festeggiamenti proseguiranno anche giorno 13 dicembre presso il Consiglio regionale, dove si svolgerà il convegno su “il linguaggio televisivo nella TV dei ragazzi”. Parteciperanno: il Garante per l’infanzia e l’Adolescenza Antonio Marziale, il Vice Direttore della Direzione  RAI Ragazzi Mussi Bollini, l’Assessore del Comune di Reggio Calabria alla pubblica istruzione Lucia Anita Nucera, il Presidente del CoReCom Calabria Pino Rotta e il Prof. Giampiero Gamaleri. Presso l’Universita’ della Magna Grecia di Catanzaro si parlerà de “Il teatro in televisione”, all’incontro parteciperà il Direttore della Sede Rai della Liguria, già Direttore di RAIDUE e di  RAI5, Massimo Ferrario; saranno presenti anche il regista Roberto de Napoli e la dottoressa Tiziana Iaquinta, che discuterà di pedagogia del dolore.

Giorno 11 dicembre inoltre- si legge nella nota-“grazie alla fattiva collaborazione della TGRCalabria, diretta dal Capo Redattore dott. Luca Ponzi, le celebrazioni dei 60 anni per la inaugurazione della sede della RAIRadiotelevisione Italiana sara’ annunziata nel corso di Buongiorno Regione e, tempo permettendo, sfilerà nel cortile interno della  Sede RAI a Cosenza la  Fanfara del 1 Reggimento dei Bersaglieri presente a Cosenza“.

Per celebrare i 60 anni, durante ogni evento culturale in programma, verrà proiettato un video realizzato dalla  Produzione della Sede,  commentato dalla gia’ programmista – regista RAI  dott.ssa  Eugeni Anna Bruna, e che illustrera’ gli ultimi sessanta anni della Calabria, “ricordando anche un intervento storico di Corrado Alvaro, trasmesso via radio da Napoli, negli anni precedenti all’inaugurazione della Sede, in cui  annunciava la nascita del giornale radio della Calabria”.       

“Insieme a tanti lavoratori della RAI– si legge in una nota-si e’ cercata una  motivazione che unisse gli sforzi di tutte le generazioni e di tutte le categorie lavorative, nessuna esclusa. Abbiamo trovato un filo conduttore  che  si trova  nelle splendida e poliedrica figura del primo Direttore della Sede Regionale, ovvero di Enrico Mascilli Migliorini“.

Nel  2013, grazie a RAISenior e’ stato organizzato un convegno all’UNICAL:  RAI, servizio pubblico, territorio: ieri,oggi e domani: Enrico Mascilli Migliorini ci ha raccontato tante curiosita’ sulla Sede calabrese”. Mascilli Migliorini- prosegue la nota– girò la Calabria in lungo e largo per aumentare la copertura radio dei segnali radiofonici e televisivi della RAI. Quando morì, Giuseppe  Galasso lo ricordò come  l’eroe dei giorni feriali, per le imponenti  iniziative che realizzo’ nella sua vita, che hanno lasciato un solco indelebile, a cominciare dalla fondazione del quotidiano Messaggero Veneto”.