Corse bus tra Messina e provincia ridotte: la Regione lascia a piedi i pendolari

Ridotto il numero di corse bus che collegano Messina e la provincia, De Domenico: “L’assessore Falcone ci spieghi perché”

Gravi disservizi conseguenti alla riduzione delle corse di autobus di linea, nel contesto di un servizio già di per se insufficiente, nell’area compresa tra la Città di Messina e quella di Milazzo-Barcellona (tra i quali, Villafranca, Rometta, Saponara e Monforte). Sui disagi dei pendolari interviene anche il deputato regionale De Domenico, la cancellazione delle corse deriverebbe dalla riduzione dei contributi regionali: ” Abbiamo presentato- racconta l’onorevole PD- una interrogazione all’assessore alle infrastrutture Falcone per cercare di comprendere le ragioni di una significativa riduzione del numero delle corse del servizio di collegamento dei Comuni del messinese fino a Milazzo-Barcellona e il centro della Città Metropolitana che, secondo quanto appreso dagli operatori del settore, scaturirebbe da una considerevole contrazione del contributo erogato dalla Regione per il servizio. La contrazione ha determinato gravi disagi per i residenti nei comuni interessati, ed in particolar modo per studenti e lavoratori pendolari. 
Questi collegamenti– prosegue l’onorevole– rappresentano una condizione minima, necessaria e irrinunciabile per garantire condizioni adeguate di vivibilità, un servizio essenziale presupposto di un’economia integrata tra le diverse realtà comunali della nostra provincia.
Senza considerare le ulteriori ricadute negative sul piano occupazionale, relativamente al personale impiegato nell’espletamento del servizio in oggetto. 
L’obiettivo della nostra interrogazione è quello di scongiurare questo pericolo, tenuto conto che per il prossimo esercizio risulterebbero previste ulteriori riduzioni delle somme destinate al finanziamento di questo fondamentale servizio. Al solito- conclude De Domenico– si scherza con i bisogni delle fasce più deboli della popolazione“.