Messina, al Policlinico un stanza intitolata a Barbara Minutoli, studentessa morta per un grave neoplasia

Barbara Minutoli era una ragazza di 23 anni che, nel settembre del 2017, si è spenta nel reparto di degenza dell’Unità operativa di Messina, dopo aver lottato contro una rara neoplasia

Giovedì 13 dicembre 2018 alle ore 12, presso l’UOC Oncologia Medica dell’AOU Policlinico universitario “G. Martino” di Messina, diretta dal prof. Giuseppe Altavilla, si svolgerà la cerimonia di intitolazione a Barbara Minutoli di una stanza di degenza.

Barbara Minutoli era una ragazza messinese di 23 anni che, nel settembre del 2017, si è spenta nel reparto di degenza dell’Unità operativa, dopo aver lottato , con forza e serenità, contro una rara neoplasia. Era una studentessa della Scuola Superiore di Catania. Metteva impegno nell’affrontare lo studio e la vita.

I genitori, subito dopo la dolorosa scomparsa, avevano manifestato la volontà di fare qualcosa per ricordare Barbara nel luogo ove aveva combattuto la malattia.

Barbara e i genitori, tra l’altro, facevano parte di una compagnia teatrale amatoriale, i Cricchimiddi. La compagnia ha messo in scena una rappresentazione ed ha destinato il ricavato della vendita dei biglietti all’acquisto di arredi da destinare all’Oncologia del Policlinico e, in particolare, ai luoghi utilizzati da Barbara nel corso delle sue degenze. Tali arredi arricchiscono, oggi, le due stanze di degenza che hanno accolto Barbara e la stanza di soggiorno (“La stanza tutta per se”).