“Messina la Città Nuova dal Liberty al Razionalismo”: ultimo appuntamento a Palazzo dei Leoni

L’iniziativa ha coinvolto circa 300 studenti di Messina e ha avuto come obiettivo principale quello di arricchire il bagaglio di conoscenza delle nuove generazioni messinesi sul patrimonio architettonico della città. Questo pomeriggio la presentazione del calendario realizzato dagli studenti

Si concluderà giovedì 6 dicembre, alle ore 16.00 presso il Salone degli Specchi di Palazzo dei Leoni, il progetto “Messina la Città Nuova dal Liberty al Razionalismo”, organizzato dal Servizio “Turismo” della V Direzione “Sviluppo Economico e Politiche Sociali” della Città Metropolitana di Messina, dal Lions Club Messina host e dall’Ufficio Scolastico VIII Ambito Territoriale di Messina.

L’iniziativa, che ha coinvolto circa 300 studenti di varie classi degli istituti “Ainis”, “Antonello”, “Archimede”, “La Farina-Basile” e “Verona Trento”, ha avuto come obiettivo principale quello di arricchire il bagaglio di conoscenza delle nuove generazioni messinesi sul patrimonio architettonico della città, con particolare riferimento allo splendido stile eclettico dei palazzi progettati da Coppedè, Piacentini, Basile, Bazzani, Zanca, Viola, Puglisi Allegra, Mallandrino e altri illustri professionisti dell’epoca.

I risultati del progetto culturale sono stati sintetizzati in uno specifico concorso fotografico, a cui hanno partecipato un centinaio di studenti, conclusosi con un’apprezzata mostra realizzata a Palazzo dei Leoni.

All’incontro di questo pomeriggio saranno presenti: il Sindaco della Città Metropolitana, Cateno De Luca; il Commissario straordinario, Filippo Ribaudo; il Segretario generale, Maria Angela Caponetti; il dirigente dell’Ufficio Scolastico VIII Ambito Territoriale di Messina, Luca Gatani; il presidente del Lion Club Messina host, Pasquale Spataro. A coordinare il meeting sarà coordinato dal dirigente della V Direzione della Città Metropolitana, Anna Maria Tripodo.

Nel corso dell’incontro del 6 dicembre sarà inoltre presentato il calendario 2019, realizzato con alcune delle fotografie scattate dagli studenti durante le visite guidate, brillantemente condotte dallo storico Franz Riccobono, nel centro cittadino, dove gli studenti hanno potuto ammirare i manufatti architettonici collocabili stilisticamente tra il tardo Liberty ed il Razionalismo.