Messina, Città Metropolitana al capolinea: sarà dissesto. Tuonano i sindacalisti: “Totale disimpegno di De Luca per evitare il default”

La Città Metropolitana di Messina ad un passo dal dissesto, De Luca: “Siamo al capolinea”. Le dichiarazioni del sindaco preoccupano la Uil-Fpl: “Sindaco eviti il disastro”

La Città Metropolitana di Messina a un passo dal dissesto, il sindaco De Luca sembra ormai deciso ad avviare le procedure.  Lo ha confermato ieri durante il tavolo (sulle condizioni delle autostrade A18 e A20) a Palazzo dei Leoni, alla presenza dell’assessore regionale alle Infrastrutture i vertici del Cas e l’onorevole Lo Giudice. “Siamo arrivati al capolinea– ha detto De Luca– tra qualche settimana dovremmo incardinare le procedure per la dichiarazione dello stato di dissesto della Città Metropolitana, è un problema che riguarda tutti gli istituti e che ormai non è più procrastinabile“.

Contro la decisione del sindaco metropolitano tuona la Uil-Fpl, considerando che la situazione delle casse dell’Ente metropolitano è migliore rispetto a quella di Palazzo Zanca: “Dal sindaco ci saremmo aspettati lo stesso impegno profuso per il Comune di Messina“- dichiarano Pippo Calapai, Maurizio Giliberto e Giovanni Risitano, rispettivamente segretario generale, responsabile territoriale e responsabile aziendale della Uil-Fpl di Messina.

“La dichiarazione del Sindaco metropolitano di Messina di voler avviare le procedure di dissesto finanziario- proseguono i sindacalisti- evidenzia come tale affermazione sia del tutto incomprensibile. Ci saremmo aspettati un intervento deciso per evitare il rischio di dissesto finanziario della Città Metropolitana, al pari dell’impegno profuso per il Comune anche nei confronti della Città Metropolitana. Il totale disimpegno mostrato nei confronti della ex provincia che ha una situazione finanziaria sicuramente migliore del Comune, ci preoccupa notevolmente, anche perché un eventuale dissesto significherebbe compromettere non solo servizi importanti come quelli relativi alla manutenzione dell’edilizia scolastica e i servizi ai disabili, ma comprometterebbe anche il futuro lavorativo di centinaia di lavoratori che verrebbero dichiarati in esubero. Pertanto- concludono-chiediamo al Sindaco un impegno risolutivo sulle problematiche della Città Metropolitana, affinché si eviti il disastroso dissesto finanziario dell’Ente, non potendo accettare l’inerzia sin qui mostrata nei confronti dell’Ente”.

 

L’ufficio stampa

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...