Lavoratori reintegrati al Porto di Gioia Tauro, Digiacco: “ottima notizia”

Porto di Gioia Tauro, Digiacco: “Registro l’ ottima notizia per circa 30 degli operai portuali licenziati da MCT nel luglio 2017. Il diritto al lavoro è sacrosanto”

“Registro l’ ottima notizia per circa 30 degli operai portuali licenziati da MCT nel luglio 2017. Il diritto al lavoro è sacrosanto. Non è giusto sfruttare i dipendenti per arricchimento aziendale e personale e poi buttarli fuori applicando “sistemi beffa” che puntualmente vengono smascherati da chi di dovere”, è quanto scrive in una nota Maria Carmela Digiacco, dirigente sindacale e dirigente nazionale del Movimento per la Sovranità. “Auspico -prosegue- che questo sia il primo di una lunga serie di reintegri, perchè se oggi l’azienda ha vere difficoltà a mantenere i posti di lavoro avrebbe dovuto pensarci prima, quando assumeva personale per partecipare ai bandi della Regione Calabria e della Comunità Europea allo scopo di rimpinguare le proprie casse. Si assuma, alla luce di questa nuova sentenza, la responsabilità delle scelte fatte in precedenza e non abbandoni a se’ stessi dei padri di famiglia che hanno deciso di crescere sulla base di uno stipendo fisso e certo. Si ponga fine a questa egemonia. Un plauso alla magistratura”, conclude.