Reggina, Castiglia: “spero che non ci siano due squadre per il bene della città e dei tifosi”

Ivan Castiglia parla della Reggina, tra il futuro del club ed un possibile ritorno in futuro a Reggio Calabria

E’ stato un protagonista della Reggina, il centrocampista Ivan Castiglia, adesso alla Triestina, il quale ai microfoni di CalcioWeb, racconta i momenti trascorsi con la maglia amaranto ma dà anche importanti indicazioni per il futuro: “per me la Reggina è famiglia, sono arrivato all’età di 12 anni e sono stato sempre trattato come un figlio”. L’ultima esperienza con la maglia della Reggina è stata sfortunata anche a causa di un infortunio: “sono arrivato a gennaio con l’intenzione di fare bene e di dare una mano alla squadra, poi purtroppo dopo 10 partite ho avuto problemi fisici”.Il futuro del club è sempre più incerto, è viva l’ipotesi di due squadre di Reggio nella prossima stagione, la Reggina 1914 e l’Urbs Reggina: “spero che non ci siano due Reggina per il bene della città e dei tifosi, ho sentito in questi giorni di questa possibilità”. Sul futuro: “per il momento sono sotto contratto con la Triestina però la Reggina non potrei mai rifiutarla…”.