Incendio mortale alla tendopoli di San Ferdinando, Siclari (FI): “morte assurda, il Governo intervenga”

Incendio mortale alla tendopoli di San Ferdinando, Siclari (FI): “la morte del 18enne Suruwa deve interrogare profondamente le coscienze di noi tutti: non è più possibile che accadano fatti simili. Il Governo deve intervenire immediatamente”

“La morte del 18enne Suruwa, originario del Gambia, deve interrogare profondamente le coscienze di noi tutti: non è più possibile che accadano fatti simili. Il Governo deve intervenire immediatamente”. Lo afferma il senatore di Forza Italia, Marco Siclari, dopo aver appreso della morte di un uomo, nel rogo di questa notte alla tendopoli di San Ferdinando. “Alla famiglia del giovane ed a tutta la comunità di migranti, giunga il mio personale sentimento di cordoglio e vicinanza. Ma è impensabile che, in Italia, nel 2018, una persona, di qualunque provenienza o estrazione sociale, debba vivere in una tende e ancora morire carbonizzata all’interno di una baraccopoli fatiscente e ben oltre i limiti della tollerabilità. Ringrazio il Prefetto Michele di Bari ed il Comitato Ordine e Sicurezza iper l’eccezionale lavoro che stanno svolgendo e mi auguro che gli vengano concessi loro gli strumenti necessari per portare avanti l’azione costante e concreta per la quale stanno operando intensamente. Attendiamo, in ogni caso, risposte certe dall’esecutivo Conte”, conclude il senatore.