Incredibile in Calabria: dottoressa aggredita con un cacciavite, è grave. Arrestato l’aggressore per tentato omicidio [NOMI e DETTAGLI]

Incredibile in Calabria: dottoressa aggredita con un cacciavite a Crotone, è grave. Arrestato l’aggressore per tentato omicidio. A proteggere il medico è stato un venditore ambulante extracomunitario, il cui intervento è valso a scongiurare conseguenze più gravi

Ha dell’incredibile quanto successo in Calabria qualche ora fa: una dottoressa dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Crotone, Maria Carmela Calindro, di 56 anni, è stata ferita, da un uomo con il volto coperto che l’ha colpita al collo con un cacciavite. L’aggressore, Luigi Amoruso, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Secondo quanto è emerso dalle indagini, la madre di Amoruso è deceduta nel 2017 a causa di un male incurabile nel nosocomio dove lavora la dottoressa Calindro. Dopo la terribile aggressione, la dottoressa è stata ricoverata nello stesso ospedale in codice rosso, ma non sarebbe in pericolo di vita. A proteggere il medico è stato un venditore ambulante extracomunitario, Mustafa El Aoudi, il cui intervento è valso a scongiurare conseguenze più gravi.