Messina Ambiente verso il fallimento, bocciato il concordato preventivo. De Luca: “Avevo ragione io e ora vi svelerò tutti i retroscena dell’emergenza rifiuti in città”

Messina Ambiente verso il fallimento, parla De Luca: “Sistema criminale di scatole cinesi costato milioni di euro alla città. Avevo ragione io. E adesso vi svelerò tutti i retroscena dell’emergenza rifiuti che ha messo in ginocchio la città”

“Purtroppo sul concordato preventivo di Messina Ambiente avevo ragione io“- è quanto scrive il sindaco di De Luca, che rompe il silenzio sull’emergenza rifiuti che ha trasformato nel giro di pochi giorni la città in una discarica a cielo aperto. Il sindaco nel suo post ha annunciato, con tanto di  provvedimento del Tribunale, la bocciatura del concordato preventivo e il fallimento di Messina Ambiente. “Si trattava di un criminale sistema di scatole cinesi costato svariati milioni di euro nel vano tentativo di tenere in piedi un sistema clientelare e parassitario spesso attinto da profili di illiceità”. De Luca  si spinge oltre e oltre a prendersi la responsabilità dell’emergenza rifiuti in città si dice pronto, una volta ripulita la città, a misure eclatanti:

“Ma nel settore di raccolta dei rifiuti i colpi di teatro non sono finiti qui ! Dopo che sarà completata l’azione straordinaria di pulizia della città completeremo l’azione di bonifica del sistema rifiuti rendendo pubblici tutti i retroscena che hanno messo in ginocchio la città. Sono il Sindaco e mi prendo la responsabilità di tutto ! Nella mia qualità di Sindaco presenterò specifiche denunzie per interruzione di pubblico servizio rendendo pubblici i nomi e cognomi ! Per ora pensiamo e far tornare alla normalità il sistema!”.