Reggio Calabria: il presidente Malagò ha inaugurato la mostra delle fiaccole olimpiche utilizzate per i giochi da Berlino del 1936 a Rio De Janeiro del 2016 [FOTO]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

In mostra al Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria le fiaccole olimpiche utilizzate per i giochi da Berlino del 1936 a Rio De Janeiro del 2016

Le fiaccole olimpiche utilizzate per i giochi da Berlino del 1936 a Rio De Janeiro del 2016, sono da oggi in mostra nel Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria. Ad inaugurare l’esposizione e’ stato il presidente del Coni Giovanni Malago’ – in citta’ per la riunione della Giunta nazionale del Comitato – accompagnato dal direttore del Museo Carmelo Malacrino, e dal presidente del Comitato regionale del Coni Calabria Maurizio Condipodero. A fare da Cicerone nelle visite su prenotazione della mostra “La fiamma che unisce” – nata dalla collaborazione tra il Museo Nazionale di Reggio Calabria ed il Coni e che restera’ aperta fino al 9 dicembre – saranno gli studenti del Liceo sportivo Alessandro Volta di Reggio Calabria debitamente preparati. “Oggi – ha detto Malago’si uniscono tanti mondi apparentemente lontani. Questa mostra racconta la nostra storia. L’idea della Giunta nazionale del Coni, qui a Reggio Calabria, non vuole essere solo una ‘toccata e fuga’. Alle strutture delle scuole inaugurate oggi, aggiungeremo la nuova piscina comunale della citta’ che presenteremo al termine della nostra riunione. Si lascia qualche cosa in eredita’. La Calabria e’ stata tra le regioni che hanno avuto approvati piu’ progetti, tra quelli presentati dagli oltre ottomila comuni italiani. E questo dimostra la voglia che c’e’ in questa regione di realizzare una nuova generazione di impiantistica. Un dato che e’ stato riconosciuto, non dalla Giunta, ma dalla Commissione, che ha agito tenendo conto della realta’ e dell’esigenza sparsa sul territorio. Bisogna continuare cosi’. Oggi ho visto molti ragazzi nelle scuole che abbiamo visitato e mi sembra che ci sia un entusiasmo impressionante intorno al nostro mondo. Di questo sono molto, molto orgoglioso“. In precedenza Malago’ ha visitato il liceo sportivo Volta. “Sinceramente – ha detto – non mi aspettavo di trovare questa bella realta’. Si capisce che questo risultato va oltre l’impegno della preside. E fa piacere, con questa occasione, ricordare che i licei sportivi sono una cosa seria. Quando furono proposti qualcuno manifesto’ delle perplessita’. E’ stata una formidabile scommessa vinta. E’ impressionante la qualita’ e il rendimento delle persone che hanno deciso di iscriversi a questo tipo di scuole. Chi fa sport e’ innanzitutto predisposto alla disciplina, al rispetto delle regole, ad organizzare al meglio la propria giornata tra la passione e il rispetto del dovere. Mentre in molte scuole le iscrizioni calano, i licei sportivi vanno in controtendenza“.