Reggio Calabria, Nursind: “avvio urgente delle procedure di stabilizzazione degli infermieri precari”

Grande Ospedale Metropolitano, il Nursind di Reggio Calabria: “avvio urgente delle procedure di stabilizzazione degli infermieri precari”

Il Nursind di Reggio Calabria scrive una lettera al Direttore Generale, al Direttore Amministrativo, al Direttore Sanitario, al Direttore Gestione Risorse Umane Grande Ospedale Metropolitano per l'”avvio urgente delle procedure di stabilizzazione dei precari secondo art 20 DLgs 75/2017″

Da mesi la scrivente Organizzazione Sindacale ha più volte intrapreso azioni di sostegno per la stabilizzazione dei tanti colleghi precari (oramai definibili storici) che alla luce del Decreto Madia hanno finalmente maturato il diritto ad avere accesso al posto a tempo indeterminato. circa un anno fa, quando la vostra amministrazione ha qiustamente provveduto, spinta anche da molti nostri solleciti, alle proroghe finalizzate ai sensi dell’art 20 dlgs 75/2017 credevamo fosse ormai fatta e che da li a poco i colleghi avrebbero potuto finalmente sottoscrivere un contratto a tempo indeterminato, come prevede la legge. è oramai trascorso un anno. un anno di promesse e soprattutto di rinvii, di settimana in settimana, che i colleghi (e noi al loro fianco) hanno vissuto con ansia e inquietudine, seppur fiduciosi nell’operato dell’amministrazione. tuttavia, adesso, crediamo che i colleghi abbiamo atteso abbastanza: sono tantissime, quasi la totalità, le amministrazioni che in tutta Italia ed in Calabria hanno provveduto a stabilizzare gli infermieri precari. il fatto che i colleghi operanti presso il gom siano ancora precari nonostante i requisiti maturati e riconosciuti dalla legge, appare quindi mortificante oltre che discriminante, ponendo gli stessi in subordine rispetto a colleghi che in possesso dei medesimi requisiti, hanno altrove beneficiato della stabilizzazione. pertanto, desideriamo sollecitare con estrema urgenza, l’avvio delle procedure di stabilizzazione. intendiamo sottolineare che, in ossequio ad una recente sentenza del tar, l’amministrazione del gom ha provveduto giustamente ad immettere in servizio colleghi dalla graduatoria di mobilità, i quali ne hanno pieno diritto e sono pertanto intoccabili; tuttavia ricordiamo che ai sensi della circolare n 03/2017 del dipartimento della funzione pubblica, in attuazione del dlgs 75/2017, è previsto che “le procedure speciali di reclutamento finalizzate al superamento del precariato hanno una disciplina che sottende un interesse prevalente rispetto alla mobilità prevista dall’articolo 30 del d.las. 165/2001 che, conseguentemente, non è da svolgere in via propedeutica all’avvio delle relative procedure” riteniamo quindi che il tempo della stabilizzazione sia ampiamente giunto, e che il mancato avvio delle relative procedure esporrebbe con certezza questa amministrazione a contenzioni di natura legale con i diretti interessati.

Il segretario aziendale Nursind

Natale Giovanni Scappatura

Il segretario territoriale Nursind

Vincenzo Marrari