Reggio Calabria: l’associazione culturale IN.SI.DE. presenta Herèditas

Reggio Calabria: l’associazione culturale IN.SI.DE. presenta Herèditas: “più di tutto ricordo il futuro” contest culturale che affonda le radici nelle stratificazioni del tempo per riemergere visionario, proiettato verso tutti i futuri possibili

L’associazione culturale scientifica IN.SI.DE. con sede a Reggio Calabria presenta Herèditas: “più di tutto ricordo il futuro” contest culturale che affonda le radici nelle stratificazioni del tempo per riemergere visionario, proiettato verso tutti i futuri possibili. Ideato e progettato da Elmar Elisabetta Marcianò, il percorso espositivo prenderà il via il 16 novembre alle ore 17.00 con l’inaugurazione della mostra personale Dialoghi di Ilia Currò per poi proseguire, attraverso un calendario di mostre, fino al 7 gennaio 2019. In questa prima parte del progetto Herèditas tanti saranno gli appuntamenti legati all’arte contemporanea che vedranno protagonisti artisti selezionati provenienti dal territorio nazionale ed internazionale. “Herèditas – afferma la Marcianò – è un non – luogo in cui tutti i luoghi del tempo e dello spazio si fondono; è il fattore comune che scorre e corre all’interno di un Dna ideale, il lascito di uomini silenziosi, il cammino dei segni, le tracce di infiniti, di altri possibili futuri. Herèditas è lo spazio che non abbiamo saputo occupare, lo spazio che resta vuoto, abbandonato dalle buone intenzioni in fuga. È una città mai progettata nelle città già vissute, è l’impronta dell’arte che non serve e non è serva, ma svela e domina ovunque; è la polvere che si insinua fastidiosa nelle nostre narici per ricordarci che è esistita, è l’arte del ricordo, lo spessore delle nostre anime che si fanno pietra nelle pietre sotto i nostri piedi. Herèditas è un monito, il riconoscimento di noi stessi nella proiezione delle opere, nella successione degli eventi, nella stratificazione di uomini e memorie. Il sito ipogeo di piazza Italia ben si presta a contenere linguaggi artistici contemporanei traboccanti di significati, immagini ossessionate dall’eternità che ogni angolo di pietra conduce in seno. Pietra che diviene morbida, materna, pronta a nutrire il futuro di chi conosce il passato (…)”. Mostre in calendario fino al 7 gennaio. Dialoghi, personale di Ilia Currò, scultrice di Messina 16 – 26 novembre 2018. Del passato e di altri futuri personale di Antonio Nicolò, pittore di Reggio Calabria dal 28 novembre 2018 al 5 dicembre 2019 Voluntas selezione di opere nazionali del Telesiam Museum, museo di arte contemporanea di san Roberto (R.C.) dall’8 dicembre al 18 dicembre 2018 Herèditas, mostra collettiva di artisti nazionali ed internazionali dal 21 dicembre all’8 gennaio 2019