Messina, al via all’Unime l’International Skills Meeting: la tre giorni dedicata a orientamento e mondo del lavoro, attese oltre 4 mila presenze

università messina

La tre giorni si svilupperà presso varie aree del plesso centrale universitario di Messina e vedrà il coinvolgimento di oltre 4 mila partecipanti, fra studenti, giovani laureati e professionisti

 

Martedì 6 novembre, si aprono le porte dell’International Skills Meeting (ISM 2018), la rassegna internazionale che si svolgerà presso il plesso centrale dell’Università di Messina sino a giovedì 8 novembre, dalle ore 9 alle ore 18. L’evento, dedicato principalmente agli studenti di ogni ordine e grado, si inserisce all’interno delle attività del programma europeo Erasmus+ di innovazione sociale ed è promosso dall’Associazione Bios e organizzato con il COP Unime (Centro Orientamento e Placement), l’Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario di Messina (ERSU), il Centro Eurodesk Messina (CEM) e il Conservatorio “Arcangelo Corelli”.

Alla cerimonia inaugurale, sin dalle ore 9.30, interverranno il Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea, l’Assessore all’Istruzione della Regione Siciliana, On. Roberto Lagalla, il Sindaco del Comune di Messina, Cateno De Luca, il Commissario dell’ERSU Messina, dott.ssa Carmen Lo Cascio, la Presidente del COP Unime, prof.ssa Roberta Salomone, il Presidente dell’Associazione Bios, dott. Carmelo Lembo, il Presidente del Conservatorio “Arcangelo Corelli”, Giuseppe Ministeri e il Presidente della Camera di Commercio di Messina, dott. Ivo Blandina, la Coordinatrice del Centro Eurodesk di Messina, dott.ssa Giulia Colavecchio.

All’ISM 2018 prenderanno parte, fra gli altri, le Camere di Commercio italiane all’estero di Atene, Sofia, Bratislava, Bucarest, Francoforte, Belgrado, Helsinki e Copenaghen, l’International Youth Federation, la Rete Italiana Eurodesk, l’Associazione Nazionale Oltre le frontiere, l’Associazione Langues & Compagnie di Marsiglia, oltre che media nazionali come: Huffington Post, RAI, Sky TG24 e Il Sole 24 Ore.
La manifestazione è tesa a promuovere le competenze professionali e trasversali, l’orientamento universitario degli studenti di scuola, la mobilità internazionale e la collocazione lavorativa dei giovani, le aziende locali, l’internazionalizzazione delle imprese, il sistema camerale italiano ed estero, le nuove tecnologie, l’innovazione sociale, nonché la conoscenza e le opportunità lavorative del mondo del no-profit e della cooperazione nazionale ed internazionale.

La tre giorni si svilupperà presso varie aree del plesso centrale universitario e, secondo una prima stima, vedrà il coinvolgimento di oltre 4 mila partecipanti, fra studenti degli istituti scolastici della Sicilia e della Calabria, studenti universitari, studenti del Conservatorio, giovani laureati, professionisti, docenti, personale amministrativo, operatori dei centri per l’impiego, membri delle camere di commercio, imprenditori, rappresentanti di micro, piccole e medie imprese, organizzazioni no-profit ed associazioni giovanili.

“Abbiamo voluto organizzare una Rassegna – ha spiegato la Presidente del COP Unime, prof.ssa Roberta Salomone – che, con un approccio integrato e multidisciplinare, potesse fornire ad ogni singolo partecipante gli strumenti necessari per sviluppare, e potenziare, competenze utili alla formazione e ad futuro lavorativo di successo. Quindi lo scopo è, certamente, quello di orientare i giovani fornendo loro gli strumenti per una scelta consapevole rispetto al successivo percorso di studio; poi ancora l’iniziativa mira ad avvicinare gli studenti, i laureandi, laureati al mondo lavoro, offrendo informazioni, strumenti e opportunità lavorative e di tirocinio in Italia e all’estero, ad informare i giovani e gli adulti delle opportunità di mobilità, volontariato internazionale e apprendimento permanente, a fornire strumenti per l’accrescimento delle competenze professionali trasversali. L’obiettivo – ha concluso la docente – viene raggiunto mediante una tipologia di rassegna dinamica e differenziata che si articolerà in una parte espositiva dedicata all’orientamento e al placement ed una parte formativa, con l’organizzazione di sedute plenarie, seminari e workshop tematici ed esperienziali a cura di docenti universitari, aziende e professionisti.

Spazio, infine, anche all’intrattenimento culturale con due sessioni musicali prodotti dal Conservatorio “Arcangelo Corelli”: martedì 6, “Corelli Sax Ensamble”, diretto dal maestro Gianfranco Brundo e giovedì 7, “Opale Accordion Quartet”, quartetto di fisarmoniche, diretto dal maestro Ivano Biscardi. I concerti, con ingresso gratuito, avranno inizio alle ore 21, presso l’Aula Magna del Rettorato.