Forte maltempo in Sicilia, nubifragi ed esondazioni: danni e strade in tilt

Alluvione in Sicilia: strade in tilt, esondato un torrente

Danni ed esondazioni in Sicilia, situazione estremamente difficile soprattutto nelle province di Palermo, Agrigento e Trapani. Tra Prizzi, Corleone e Palazzo Adriano, nel Palermitano, spiega la centrale operativa dei vigili del fuoco, e’ esondato un torrente. Sul posto squadre di pompieri per fare fronte agli allagamenti, con le strade trasformate in vie d’acqua. Provvisoriamente chiuso al traffico il tratto della statale 189 “della Valle dei Platani”, nel territorio Lercara Friddi (Palermo), invaso dall’acqua. Sul posto e’ presente personale Anas e delle forze dell’ordine per mettere in sicurezza la zona e ristabilire al piu’ presto le normali condizioni di viabilita’. Analoga situazione sulla statale 115 “Sud Occidentale Sicula”, a Sciacca, in provincia di Agrigento per l’esondazione del torrente Cansalamone. Nel capoluogo siciliano la pioggia battente, che come ieri e’ caduta incessantemente, ha provocato disagi e allagamenti in varie quartieri, da Mondello alla zona di via Ugo La Malfa, fino in via Imera. E la statale 119 a Gibellina, in provincia di Trapani, e’ stata interessata da una caduta di massi provocata dalle forti piogge. Il traffico e’ stato deviato sulla viabilita’ locale. In particolare, in provincia di Palermo, acqua e fango si sono riversati sulle strade di Palazzo Adriano per la tracimazione del fiume Sosio. Forte criticita’ pure a Lercara Friddi, con le arterie stradali trasformate in impetuosi torrenti. Difficoltoso l’intervento dei vigili del fuoco e della Protezione civile per la quasi impraticabilita’ della statale che collega Corleone e San Cipirello cosi’ come la provinciale che tra Camporeale e Roccamena. Traffico bloccato per allagamenti, informa Anas, anche sulla statale 121 “Catanese”, all’altezza del bivio per Manganaro e lo svincolo per Vicari sud, in provincia di Palermo. Sulla strada statale 118 “Centro Occidentale Sicula” stop alle auto in entrambe le direzioni tra Sambuca di Sicilia in provincia di Agrigento e l’innesto per la provinciale 108 per Giuliana in provincia di Palermo. Strade trasformate in fiumi a Sciacca e Ribera, in provincia di Agrigento. Il torrente Cansalamone e’ esondato inondando di acqua e fango la strada statale 115 che collega Sciacca ad Agrigento provvisoriamente chiusa al traffico. Il sindaco di Sciacca, Francesca Valenti, ha diramato un nuovo avviso di allerta meteo alla popolazione e emesso un’ordinanza di chiusura, per la giornata di oggi, delle scuole di ogni ordine e grado e del cimitero comunale. I cittadini, afferma, “sono invitati ad adottare ogni opportuna precauzione e protezione e a prestare la massima attenzione soprattutto nelle aree a rischio”. Il primo cittadino invita a non permanere in locali seminterrati o comunque posti al di sotto del livello stradale, di non uscire di casa durante le precipitazioni se non per motivi strettamente necessari e di non usare l’auto. Numerosi i danni e i disagi. Girgenti Acque comunica che nella mattinata e’ stata interrotta improvvisamente la fornitura elettrica agli impianti di sollevamento di contrada San Giovanni del comune di Sambuca di Sicilia, con conseguente minore arrivo ai serbatoi comunali e limitazioni della turnazione idrica prevista.