“Insieme per Sofia”: al Franco Scoglio la partita di beneficenza per la piccola bimba di Messina

L’Amministrazione comunale di Messina, insieme alla Nazionale italiana donatori organi, organizza un incontro di beneficenza per dare il proprio contributo alla famiglia della piccola Sofia: sabato al Franco Scoglio l’iniziativa solidale

Gli assessori, alle Attività Sportive ed alle Politiche Giovanili, Giuseppe Scattareggia, e alle Politiche Scolastiche, Roberto Vincenzo Trimarchi, insieme agli organizzatori Gaetano Alessandro, presidente della nazionale Donatori Organi, Helga Corrao e Teresa Impollonia di Informa Donna, e i rappresentanti di Informa Giovani Messina, hanno illustrato oggi ai giornalisti, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca, la manifestazione “Insieme per Sofia”.
L’iniziativa a scopo benefico prevede sabato 17, a partire dalle ore 20, allo stadio Franco Scoglio, una partita di calcio tra una rappresentativa del Comune di Messina, formata dalla Giunta, dal Consiglio comunale e dai presidenti circoscrizionali, e la Nazionale italiana donatori organi.
Le due squadre saranno integrate dalla presenza degli ex calciatori del Messina Alessandro Parisi, Carmine Coppola, Mimmo Cecere e Sergio Campolo, e dai rappresentanti delle scuole calcio di Messina Giuseppe Agrillo, Giosuè Sottile e Alberto Di Marco.
Saranno coinvolti gli istituti cittadini e le scuole calcio di Messina. La raccolta fondi servirà a contribuire al sostenimento delle cure per una bambina messinese di quattro anni.
“Cogliendo la sensibilità del nostro sindaco Cateno De Luca, che nei giorni scorsi ha visitato a Roma una piccola messinese di nome Sofia, che si trova nella Capitale per cure importanti – hanno dichiarato gli assessori Scattareggia e Trimarchi – l’Amministrazione comunale ha deciso, insieme alla Nazionale italiana donatori organi, di organizzare un incontro di beneficenza per dare il proprio contributo alla famiglia della piccola Sofia. In tal senso l’8 dicembre a Jesolo la nazionale donatori organi disputerà un’altra partita di beneficenza per la stessa causa con le vecchie glorie del Venezia”.