fbpx

Emergenza sangue a Messina: in città mancano donatori

A Messina nel 2017 sono state raccolte circa 5.000 unità di sangue a fronte di un’esigenza stimata in 18-20.000

La III Commissione consiliare Igiene e Sanità, presieduta dal consigliere comunale Giovanni Scavello, su richiesta del consigliere Giandomenico La Fauci, si è riunità oggi a Palazzo Zanca con all’ordine del giorno le problematiche relative alla carenza di sangue nella città di Messina. Nel corso della seduta, cui hanno partecipato i rappresentanti dell’Associazione Fasted Messina onlus, che si occupa di pazienti affetti da talassemia, è stato evidenziato che nel 2017 sono state raccolte circa 5.000 unità di sangue a fronte di un’esigenza stimata in 18-20.000; ciò significa che la carenza rilevata è di oltre il 70 per cento. Alla luce della criticità emersa la Commissione si è determinata a produrre un atto di indirizzo all’Amministrazione comunale affinché venga istituito un tavolo tecnico permanente come richiesto dalla medesima Associazione al fine di sviluppare nel prossimo biennio un lavoro concreto atto a sensibilizzare l’opinione pubblica e quindi ad incrementare il numero dei donatori.