Il maltempo devasta Crotone: esondazioni e smottamenti, attivata l’Unità di Crisi [FOTO]

/

Numerosi gli interventi effettuati in favore della popolazione da parte del personale dei Vigili del Fuoco e dell’Arma dei Carabinieri nel territorio provinciale, soprattutto presso i Comuni di Cutro e Crotone, interessati da movimenti franosi, smottamenti ed esondazioni. Attivata l’Unità di Crisi

 

La Prefettura monitora costantemente la situazione della provincia di Crotone, interessata in queste ore da condizioni meteo avverse con elevata criticità per rischio idrogeologico.

A tal fine stamattina è stata convocata presso la sede di questo Ufficio Territoriale del Governo l’Unità di Crisi per analizzare il quadro conoscitivo sia dell’andamento previsionale delle condizioni meteorologiche sia dei complessivi disagi segnalati e dei potenziali rischi.

Numerosi sono stati gli interventi effettuati in favore della popolazione da parte del personale dei Vigili del Fuoco e dell’Arma dei Carabinieri nel territorio provinciale, soprattutto presso i Comuni di Cutro e Crotone, interessati da movimenti franosi, smottamenti ed esondazioni.

In particolare sono esondati i torrenti Passovecchio, Fallao, Ponticelli, Falcosa, Cacchiavia, nonché numerosi canali di scolo nel territorio del comune di Crotone.

La linea ferrovia Jonica tra Botricello e Crotone ha subito una interruzione con conseguente sospensione del transito dei treni. È stato attivato il servizio sostitutivo con autobus. Il ripristino dovrebbe avvenire nel corso delle prossime 48 ore.

Nei comuni di Crotone, Scandale, Cerenzia, Cutro, San Mauro Marchesato, Petilia Policastro, Mesoraca, Caccuri sono tuttora in corso le attività di ripristino in alcune cabine di bassa tensione dell’Enel, che hanno subito danni provocando l’interruzione dell’energia elettrica per circa 800 nuclei familiari.

La Prefettura continuerà a monitorare costantemente la situazione.