Messina, tamponamento a catena davanti la scuola Gentiluomo. Gioveni: “Serve semaforo pedonale a chiamata”

Maxi tamponamento a Messina, il consigliere chiede l’immediata collocazione di un semaforo a chiamata e un presidio costante dei vigili per la sicurezza dei piccoli alunni

Se non vogliamo parlare di tragedia sfiorata ieri a Camaro è solo per non creare ulteriori allarmismi, ma (come si evince dalla foto) poco ci è mancato visto che davanti alla scuola elementare Gentiluomo si è registrato un tamponamento a catena proprio mentre uscivano i bambini, che quindi continuano a non avere la presenza fissa della polizia municipale durante l’attraversamento della pericolosissima arteria di collegamento con lo svincolo di Messina Centro!“- è quanto racconta il consigliere comunale PD Libero Gioveni che già in passato aveva chiesto e ottenuto da parte del Dipartimento mobilità urbana l’impegno a realizzare un semaforo pedonale a chiamata in corrispondenza delle strisce pedonali “proprio per sopperire all’assenza dei vigili urbani, ma del quale ancora non si vede neppure l’ombra, si potrà ben comprendere la criticità denunciata!”.
Gioveni stamattina ha  il Dirigente Pizzino dell’accaduto, sollecitando la collocazione del semaforo: “ho avuto  rassicurazioni in merito al fatto che i lavori sono stati consegnati e che si procederà a richiamare la ditta affinché esegua il lavoro al più presto!”.

Questa è senz’altro una buona notizia per i preoccupatissimi genitori dei piccoli alunni- commenta Gioveni, ma prosegue-chiedo nelle more al Comando del Corpo della polizia municipale la necessaria e costante presenza dei vigili urbani durante le ore di ingresso e di uscita dai plessi La Pira e Gentiluomo a totale garanzia della sicurezza della scolaresca”.