Maltempo, Sicilia “colpita e affondata” dai temporali: Allerta Meteo in tutta l’isola [LIVE]

Maltempo, bombe d’acqua in Sicilia: oltre 100mm di pioggia in provincia di Trapani, gravi danni a Mazara del Vallo. Allerta Meteo nel pomeriggio per Palermo, Catania e Siracusa

Allerta Meteo – Come ampiamente previsto nelle scorse ore, violenti temporali hanno colpito la Sicilia occidentale nella notte e nelle prime ore del mattino. Sono caduti addirittura 106mm di pioggia a Mazara del Vallo, 91mm a Salemi, 80mm a Fulgatore, 51mm a Marsala, 46mm a Castelvetrano, 40mm a Sciacca, 38mm a Erice, 34mm a Trapani e Partanna. Parliamo quindi di vere e proprie bombe d’acqua, in un’area già messa a dura prova dal maltempo delle scorse settimane. I violenti temporali provenienti dal Mediterraneo occidentale continuano ad avanzare verso sud/est.

A Mazara del Vallo, il centro più colpito, è straripato il fiume Mazaro che attraversa il porto canale: gravi i danni provocati nel centro abitato. Sul posto stanno operando quattro squadre dei vigili del fuoco e un’altra sta arrivando da Palermo. Il comando provinciale di Trapani ha inviato anche la sezione soccorritori acquatici. L’esondazione ha trascinato alcune imbarcazioni alla deriva e anche la chiatta, utilizzata per attraversare le due sponde del fiume, si è sganciata prima di essere recuperata dalla Capitaneria di Porto. In alcuni tratti l’acqua ha raggiunto anche nelle strade urbane. Da anni la marineria mazarese e il Distretto della Pesca chiedono la pulizia del porto canale e proprio martedì il sindaco Nicola Cristaldi aveva annunciato di aver “dato mandato ai legali del Comune di inviare una diffida al governo Musumeci e a tutti i responsabili degli organismi che esprimono pareri e decidono sulla escavazione del porto canale di Mazara del Vallo“. Secondo il primo cittadino la responsabilità è da accreditare a “certi apparati della Regione” per i quali non sono ancora sufficienti “otto anni per consentire l’escavazione del fiume Mazaro nonostante i soldi messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente“.

Intanto il porto nuovo di Mazara del Vallo è stato chiuso alla navigazione. Il sito, infatti, è reso pericoloso dalla consistente mole di detriti arrivati in seguito alla piena e poi allo straripamento, la scorsa notte, del fiume Mazaro. “Stiamo lavorando – dicono dalla Capitaneria di porto – per rendere il porto navigabile al più presto e per consentire ai pescherecci di potervi entrare“. Al momento gli uomini della Capitaneria di porto stanno monitorando il porto canale dove, tra l’altro, sono semi affondati dei piccoli natanti alcuni dei quali hanno rotto gli ormeggi e andando alla deriva sono arrivati sino al porto nuovo.

Quanto accaduto – ha proseguito il primo cittadino – fa emergere ulteriormente la gravitaà della situazione nel Fiume Mazaro per il quale da 8 anni aspettiamo che la Regione autorizzi i lavori per l’assetto idrogeologico dello stesso. Ho già dichiarato a proposito – ha concluso Cristaldi – che sono chiare ed evidenti le responsabilità di chi si trova ad adottare quei provvedimenti che dovrebbero autorizzare i lavori sul Fiume Mazaro che ancora non stati effettuati“.

 

Intanto attenzione ai temporali che si stanno spostando minacciosi nel Canale di Sicilia verso Malta, e nel pomeriggio tante altre zone costiere della Sicilia rischiano intensi nubifragi a partire dalle principali città (Palermo e Catania) ma anche nel sud/est dell’isola, su Siracusa e nel ragusano. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: