Basket, Viola Reggio Calabria shock: “comunicati debiti ingenti che precludono l’accesso al Palazzo e tutta la programmazione a 4 giorni dall’inizio del campionato”

Viola Reggio Calabria: “comunicati debiti che precludono l’accesso al Palazzo e tutta la programmazione. Eventuali valutazioni circa ultimo ricorso al TAR del Lazio saranno condivise anche con l’Amministrazione di Reggio Calabria”

La Viola Reggio Calabria informa che “nella giornata di ieri sono pervenute le motivazioni della decisione n. 65/2018 nel ricorso presentato, avverso il pronunciamento della Corte Federale FIP, con la quale era stata confermata la decisione di primo grado del Tribunale Federale Nazionale che aveva – come noto – tra le altre statuito la penalizzazione di punti 34 per il club decretandone la retrocessione dalla Serie A2 alla Serie B. Come comunicato in precedenza dall’Amministratore Unico Coppolino, eventuali valutazioni circa eventuale ed ultimo ricorso al TAR del Lazio saranno condivise anche con l’Amministrazione di Reggio Calabria, fermo restando che le priorità odierne sono rappresentate dal PalaCalafiore e Pianeta Viola. Solo in questi giorni sono stati infatti comunicati in maniera formale e non da Comune e Città Metropolitana debiti ingenti, non riscontrati nei documenti ricevuti dalla precedente proprietà, che precludono – a quattro giorni dall’inizio del campionato – l’accesso al Palazzo ed una generale programmazione fondamentale per una crescita reale e costante della Viola Reggio Calabria”.