Villa San Giovanni: domani la presentazione de “La carta dei diritti della bambina”

Villa San Giovanni: appuntamento domani 11 ottobre alle 9.30 presso l’aula Magna della scuola elementare Giovanni XXIII

Anche quest’anno l’amministrazione comunale di Villa San Giovanni aderisce alla campagna “In difesa” di “Terre des hommes” in occasione della giornata mondiale dedicata ai diritti delle bambine e delle ragazze. Per questo domani 11 ottobre alle 9.30 presso l’aula Magna della scuola elementare Giovanni XXIII si terrà, grazie all’impegno costante della Fidapa, in collaborazione con l’assessorato alle politiche sociali, pari opportunità e pubblica istruzione, la campagna di sensibilizzazione, prevenzione e contrasto della violenza, degli stereotipi e delle discriminazione di genere e verrà presentata “La carta dei diritti della bambina”. Interverranno la dirigente scolastica Grazia Trecroci, la presidente della Fidapa Giovanna Ferrante e la referente Mariella Lucisano, Patrizia Pelle e a concludere i lavori moderati dall’assessore Richichi sarà il Presidente della Corte d’Appello Luciano Gerardis.

«Mi piace ricordare che Villa dal 2010 è un comune sostenitore dei diritti dei bambini in collaborazione con “Terre del hommes” affiancando le due campagne principali, ovvero, “Fiocco giallo” e “Fiocco bianco” – ha ricordato il vicesindaco con delega alle politiche sociali Maria Grazia Richichi – è insieme a loro abbiamo portato avanti campagne ed eventi di sensibilizzazione all’interno delle scuole, con le parrocchie, le associazioni e con tutte le realtà cittadine. Tante sono state anche le azioni concrete a favore dei più piccoli, come la riqualificazione dei parchi e alla nascita del parco Karol. Tutte attività collegate al referendum nato nel 2011 dove era stato chiesto alle mamme villesi che cosa avrebbero voluto, da parte dell’amministrazione, per il bene dei loro figli, da qui era nata la necessità di dedicarsi ai parchi urbani. Così è iniziato un grande percorso di sinergia con le associazioni e con le forze dell’ordine per portare avanti e garantire i diritti dei bambini. Villa è stato il secondo comune d’Italia a nominare il garante comunale dell’infanzia rappresentato dalla dottoressa Elisa Mascaro grazie alla proposta dell’associazione Kiwanis Fatamorgana. E voglio concludere ringraziando il garante Antonio Marziale per il sostegno e per aver battezzato l’anno scorso la carta dei diritti dei bambini nella sala consiliare e per aver sempre sostenuto il nostro operato».

Il palazzo Municipale già da questo pomeriggio, tramite uno striscione, si colorerà di arancione per dare un segno concreto e manifestare la volontà del sindaco Giovanni Siclari e dell’intera amministrazione di dedicarsi ai bambini. Domani saranno coinvolte tutte le bambine delle quinte classi dei plessi scolastici villesi e sarà presentata la carta dei diritti grazie alla proposta fatta dalla Fidapa.

«L’iniziativa vuole sensibilizzare la città, le scuole e le famiglie sulle condizioni in cui troppe bambine sono costrette a vivere.- ha dichiarato l’assessore alla pubblica istruzione Sonia Labate-  La giornata, arrivata alla settima edizione, ha come simbolo un fiore arancione e per questo Villa si tinge di arancione per dire no alle discriminazioni, alla violenza di genere e dire no agli abusi a danno dei bambini».

Il programma degli amministratori è quello di far diventare Villa una città a misura di bambino.

«Bisogna partire dalle nuove generazioni – ha dichiarato la neo delegata Aurora Zito accogliendo il testimone dall’assessore Richichi –  iniziando un percorso di informazione e sensibilizzazione che miri a diffondere la cultura della tutela e del rispetto tra le bambine. Soltanto così si può pensare di formare una società diversa all’interno della quale è la bambina stessa a prendere coscienza di se stessa fin dalla tenera età».