Terremoto in Sicilia, paura nella notte a Catania. Musumeci: “Stiamo monitorando la situazione”

Paura nella notte nel catanese per una forte scossa di terremoto, danni ad edifici e feriti non gravi: Musumeci in contatto con la Protezione Civile

Panico nella notte nel catanese per un fortissima scossa di terremoto di mangnitudo 4.8, con epicentro a un km da Biancavilla e che ha causato crolli e anche qualche ferito non grave. Da ieri notte la Protezione Civile regionale è a lavoro per una ricognizione nell’area dell’Etna.  Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci sta seguendo da vicino la situazione e ha dichiaratoi essere in contatto con la Protezione Civile Regionale: “Dai primi accertamenti non risultano danni alle persone, tranne pochi contusi, ma soltanto ad alcuni fabbricati nella zona fra Biancavilla e Santa Maria di Licodia. E’ stata disposta la momentanea chiusura di due edifici sacri, in attesa di ulteriori e approfondite verifiche. In mattinata, il capo della Protezione civile regionale Calogero Foti sara’ a Biancavilla per un incontro operativo con i sindaci della zona