Taurianova (RC), Perri e Scarfò: “L’inaugurazione dell’area fitness ennesima presa in giro dell’Amministrazione”

I consiglieri del gruppo “Innamorati di Taurianova”: ” Si è riaperto al pubblico il quadrato di gioco dell’ormai ex campo di San Martino, che con la pioggia diventa impraticabile”

“L’ inaugurazione dell‘area fitness da parte di questa amministrazione comunale, con il delegato allo sport Raffaele Loprete, risulta come l’ ennesima  presa in giro per gli sportivi taurianovesi ed i cittadini tutti.

Come ormai accade da tempo il Governo Locale targato  Scionti, malato di megalomania, ha inteso pubblicizzare questa “inaugurazione”  con tutti i canali di informazione a disposizione, generando cosi nell’immaginario della gente chissà quale aspettative di rilievo. Pensavano magari  a uno spazio dedicato a chi vuole fare sport,  a  percorsi di fitness all’aria aperta, attrezzato e idoneo per  allenarsi; magari con dei giochi ludici per i bambini, una pista di atletica , delle zone verdi per rendere più gradevole l’ambiente.  Invece nulla di tutto ciò, difatti la superficie si presenta  spoglia senza neanche l’ombra di una tettoia dove ripararsi o di una panchina per sedersi.

Risultato? Si è riaperto al pubblico il quadrato di gioco dell’ormai ex campo di San Martino, che con la pioggia diventa impraticabile. L‘iniziativa  poteva essere positiva per la città, considerato che già sono stati spesi 28 mila euro per alcuni lavori. Domanda, perché non attendere che tutta l’area fosse stata adeguatamente arredata con attrezzature idonee, affinché sportivi, cittadini  e chiunque volesse usufruirne potesse praticare attività sportiva, o altro? E tra l’altro, a chi verrà data in gestione?

Ne consegue che l’assessore  Loprete con delega allo sport, nella foga di riprendersi  la scena pubblica, che ultimamente sembra solo ad appannaggio di un ex consigliere di minoranza, ha sbagliato nel metodo e nel merito, e soprattutto non ha centrato l’obiettivo, di fatto aprendo al pubblico uno spazio verde recintato. Chissà, forse seguendo  una strategia politica dettata da qualche pigmalione del Partito Democratico locale. Se non si fosse agito con approssimazione, o ancora peggio per meri scopi personali saremmo stati disponibili a collaborare, e in quanto esperti del settore,  ad applaudire se avessimo colto la buona fede dell’iniziativa, ma così non è stato. Basta bugie, basta presunzione, perché non si può continuare a gettare fumo negli occhi ad una cittadinanza che è capace di valutare atti e comportamenti, e al momento opportuno, ne siamo convinti, saprà come regolarsi” è quanto dichiarano i consiglieri del gruppo “Innamorati di Taurianova” Perri Maria Teresa e Scarfò Raffaele.