Reggio Calabria, si conclude il meeting dei 700 tour operator tedeschi: “sono entusiasti, si sono innamorati di questa Regione” [FOTO, VIDEO E INTERVISTE]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Reggio Calabria: fasi conclusive del 68° Meeting Annuale della DRV che ha portato in città ben 700 tour operator tedeschi

Si avvia alla conclusione il 68° Meeting Annuale della DRV, uno dei meeting turistici più prestigiosi d’Europa, che ha portato 700 tour operator tedeschi in riva allo Stretto. Da Pentedattilo, Palmi, Bova, Palizzi, Gambarie d’Aspromonte, Pizzo, alla Costa Viola, entrando a stretto contatto con i prodotti tipici e il fascino della nostra tradizione, i delegati hanno vissuto la nostra terra, avendo l’opportunità di conoscere i preziosi tesori paesaggistici, enogastronomici, architettonici, archeologici del reggino in un contesto arricchito da due caratteri esclusivi: un clima unico e un’accoglienza che solo i calabresi sanno donare.

Hanno preso parte al congresso i massimi esponenti del mercato turistico tedesco, come – per esempio – Stefanie Berk, Managing Director Central and Eastern Europe di Thomas Cook, Michael Frenzel, Ambassador del World Travel and Tourism Council, Hubert Kluske, Chief Conmercial Officer della Tui, Benjamin Krumpen, Ceo della Phoenix Reisen, Susanne Schick, Senior Manager Sales di Fraport, Jürgen Siebenrock, Vice President Sales di Lufthansa, Pascal Zahn, Ceo di Olimar Reisen, Florian Storp, Vice President Central Europe di American Express Global Business Travel. Anche sotto il profilo puramente istituzionale, il meeting Drv ha portato in Calabria oltre al ministro tedesco dello sviluppo e della cooperazione economica, Gerd Müller, anche l’ex presidente del Parlamento Europeo e attuale deputato del Bundestag tedesco, Martin Schulz, che nel suo intervento ha ringraziato il presidente della Regione Mario Oliverio per aver scelto Reggio Calabria per ospitare il meeting.

Stamani si è svolta la conferenza conclusiva e nel pomeriggio i delegati stanno svolgendo per brevi tour di esperienze turistiche attive nell’area della città di Reggio Calabria della durata di circa tre ore. Questa sera si trasferiranno presso l’Altafiumara Resort a Santa Trada dove si svolgerà la serata di gala conclusiva che si aprirà con un aperitivo con emozionante vista sullo Stretto al tramonto. L’evento è organizzato e sponsorizzato da Enit, nell’ambito del quale l’ente nazionale del turismo promuoverà la destinazione Italia nel suo complesso. Domani mattina i delegati rientreranno in Germania.

Una bella impresa quella della Regione Calabria che è riuscita a portare in città questo importantissimo appuntamento che, dopo Dubai, Canada e Portogallo, per la prima volta si è tenuto in Italia, e proprio nella nostra città. Una scelta quella ricaduta sull’area metropolitana di Reggio che dovrebbe portare ad un rilancio dell’immagine dei nostri territori, e si spera, nei prossimi anni a ricadute importanti in termini turistici ed economici.